"Mancano gli stagionali? Qui non c’entra il reddito di cittadinanza"

Mancano gli stagionali? Qui non c’entra il reddito di cittadinanza
Per saperne di più:
IL GIORNO INTERNO

La mancanza di figure professionali nelle strutture turistiche valtellinesi?

Mi risulta un po’ strano concepire queste difficoltà del settore turistico nel reperire personale.

Mi piacerebbe sapere quale sia il salario proposto ai cosiddetti lavoratori stagionali che avrebbero rifiutato il lavoro

Per molti questa mancanza di figure essenziali per il comparto turistico ha due motivazioni: la chiusura prolungata (oltre un anno) del settore turistico ha provocato una fuga di. (IL GIORNO)

Ne parlano anche altri media

Sottoposte a sequestro anche somme per circa 700mila euro e le carte prepagate utilizzate per il beneficio. Sessanta perquisizioni. Anche dei condannati tra le 60 persone stamane finite sotto la lente d'ingrandimento dei finanzieri. (NapoliToday)

Dei soggetti destinatari di misura cautelare infatti tre sono beneficiari di reddito di cittadinanza, mentre ulteriori cinque risultano inseriti in nuclei familiari percettori del beneficio e pertanto sono stati segnalati all’Inps per l’adozione dei conseguenti provvedimenti. (CasertaNews)

Un corso di formazione e poi 8 ore a settimana al servizio della città. Questo accadrà ai primi 20 percettori del reddito di cittadinanza, che dal 1° giugno sono ufficialmemte al servizio del comune di Ariano Irpino. (Città di Ariano . IT)

Covid, controlli Nas su ambulanze: 160 mezzi irregolari, 9 sequestrate

Si tratta di una necessaria evoluzione dei primi interventi condotti a gennaio direttamente nei confronti di oltre 100 beneficiari del sussidio statale condannati in via definitiva per associazione mafiosa. (StabiaChannel.it)

In tutto 60 perquisizioni da parte del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli, Sotto il coordinamento della Procura della Repubblica del capoluogo campano. Sottoposte a sequestro anche somme per circa 700mila euro indebitamente percepite dagli indagati nel periodo tra aprile 2019 e aprile 2021. (Il Riformista)

Contestate 52 violazioni penali e 113 amministrative. (LaPresse) – Controlli a tappeto da parte dei carabinieri dei Nas, d’intesa con il ministero della Salute, su ambulanze e mezzi di soccorsi usati in pandemia: su 1.297 ambulanze impiegate in servizi di emergenza – urgenza sanitaria e nel trasporto di infermi, gli uomini dell’Arma hanno individuato 160 mezzi non regolari, procedendo al sequestro di 9 per un valore di 500mila euro. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr