Modello 730 precompilato: attenzione a non commettere questi error

ContoCorrenteOnline.it ECONOMIA

Il modello precompilato 730 sarà messo a disposizione dei contribuenti sul portale online dell’Agenzia delle Entrate.

Grazie al modello 730 precompilato è possibile eseguire l’intero procedura in maniera autonoma.

Il modello 730 per precompilato sarà disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate a partire dal 23 maggio 2022.

A partire dal prossimo 23 maggio sarà disponibile online il modello 730 precompilato, che permette di ottenere le detrazioni fiscali a cui si ha diritto. (ContoCorrenteOnline.it)

La notizia riportata su altre testate

Si può anche decidere di accettare il modello 730 precompilato e trasmetterlo alle Entrate senza effettuare modifiche. Il calendario della dichiarazione dei redditi ha altre quattro date importanti da segnare in rosso. (Adnkronos)

Il termine ultimo per la presentazione è fissato al 30 settembre. Il 730 sarà on line sul sito dell’Agenzia delle Entrate a partire da lunedì 23 maggio e dal 31 maggio saranno possibili modifiche e invio. (la Repubblica)

Sarà possibile visualizzare e controllare la dichiarazione dei redditi dal pc di casa e poi dal 31 maggio si potrà modificare, se necessario, e inviare. I cittadini potranno consultare il proprio modello accedendo nell’area riservata sul sito dell’Agenzia delle Entrate con Spid, Carta d’identità elettronica o Carta nazionale dei servizi. (ilmessaggero.it)

Proprio per questo, è molto importante ricordare alcune date in modo da non commettere errori, a partire dalla data del 23 maggio. Modello 730, ecco le date. Finalmente arriva il calendario riferito al modello 730 pubblicato dall’Agenzia delle Entrate. (iLoveTrading)

La novità del 2022 è la possibilità di affidare la gestione della propria dichiarazione a un familiare. Precompilata più semplice anche per gli eredi, che da quest’anno potranno richiedere l’abilitazione necessaria per accedere alla dichiarazione del familiare direttamente online, senza necessità quindi di recarsi in ufficio (Adnkronos)

La prima scadenza per il pagamento del debito Irpef è il 30 giugno 2022 mentre l’ultima è fissata il 30 novembre 2022. In definitiva, saldo e primo acconto possono essere versati in rate mensili entro il 30 novembre, secondo il seguente calendario (Nb, il 30 novembre, nel caso, occorrerà versare un secondo acconto in un’unica soluzione senza rateizzazione) (idealista.it/news)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr