TMW RADIO - De Paola: "Juve, uno spettacolo indecente a Udine. Pirlo non può rimanere"

TMW RADIO - De Paola: Juve, uno spettacolo indecente a Udine. Pirlo non può rimanere
TUTTO mercato WEB SPORT

E' una Juventus carica di problemi, se non ci fosse stato Ronaldo la partita sarebbe finita con un altro ko.

Pirlo non può rimanere". vedi letture. Il giornalista Paolo De Paola a TMW Radio, durante il Maracanà Show, ha parlato della vittoria in extremis a Udine della Juventus: "Le vittorie coprono uno spettacolo indecente.

Anche dovesse arrivare la Champions, oggi c'è stata la sentenza sulla qualità del gioco di Pirlo

tmw radio De Paola: "Juve, uno spettacolo indecente a Udine. (TUTTO mercato WEB)

Ne parlano anche altri giornali

RESTA AGGIORNATO. Le parole di De Paola. “La vittoria della Juventus copre uno spettacolo indecente, spero che questa non porti acqua al mulino di Pirlo. Pirlo non può essere l’allenatore della Juventus, non può costruire un futuro con lui. (CalcioNapoli1926.it)

Le sue dichiarazioni. Con un’altra guida in panchina, la rosa sarebbe potuta essere competitiva con l’Inter» (Juventus News 24)

Ronaldo ha salvato la Juventus:. "Bruttissima partita a Udine. La dirigenza dell'Udinese si è lamentata per gli atteggiamenti dei dirigenti della Juventus contro l'arbitro. "La polemica è viva. (Tutto Juve)

De Paola: 'La vittoria della Juventus è stato uno spettacolo indecente'

Pirlo non può essere l’allenatore della Juventus, non ci puoi costruire il tuo futuro. E’ una Juventus carica di problemi, se non ci fosse stato Ronaldo la partita sarebbe finita con un altro ko. (Juventus News 24)

tmw radio De Paola: "Inter, allora lo scudetto ha ancora un valore. Grande risalto nei giornali per la vittoria dello scudetto dell'Inter:. "Onore ai nerazzurri. (TUTTO mercato WEB)

Il giornalista critica in maniera aperta e feroce la prestazione della Juventus nella gara contro l'Udinese. "La vittoria della Juventus copre uno spettacolo indecente, spero che questa non porti acqua al mulino di Pirlo (AreaNapoli.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr