"Aiuto sono in Mali e ho dimenticato contanti e documenti in taxi: puoi spedirmi soldi?", torna la truffa del turista sbadato

ArezzoNotizie ECONOMIA

Sono in vacanze in Mali e ho dimenticato le mie cose (il mio cellulare, carta di credito e contanti) in un taxi, al momento non ho a disposizione nulla.

Scrive il finto sventurato, aggiunfgendo indirizzo, codice postale e l'ultima richiesta: "Puoi andare in una di queste agenzie più vicine".

Basta che un ingenuo destinatario si rivolga a uno sportello bancario o delle poste e compia in buona fede il pagamento

Chi l'ha aperta si è trovato di fronte dapprima a questa richiesta: "Posso parlarti via e-mail, ho qualche problema". (ArezzoNotizie)

Se ne è parlato anche su altri media

Ma il padrone di casa e la moglie, 83 anni, si sono accorti della truffa e si sono messi a urlare I truffatori si sono spacciati per tecnici dell’acquedotto e hanno spiegato che dovevano entrare perchè c’era un guasto alla rete idrica. (La Provincia Pavese)

Una nuova truffa via mail sta raggiungendo in questi giorni migliaia di potenziali vittime in tutta Italia, compresa la provincia di Varese. L'allarme giunge dal Codacons, l'associazione dei consumatori che mette in guardia i cittadini dal non farsi truffare. (VareseNoi.it)

Nella mail viene sostenuto che Amazon ha dimenticato di fare un rimborso per un prodotto mai spedito agli utenti. I truffatori inviano un ampio numero di email simili a quelle ufficiali di Amazon contattando molti utenti italiani. (Cronaca4)

Nella mail viene sostenuto che Amazon ha dimenticato di fare un rimborso per un prodotto mai spedito agli utenti, quindi viene indicato un link su cui cliccare che riporta ad un sito internet simile ad Amazon, ma nel quale viene richiesto di inserire tutti i dati della propria carta di credito per ‘ricevere il rimborso’. (Zoom24.it)

Prestate sempre la massima attenzione alle mail che arrivano anche da brand che sembrano familiari: le false mail sono sempre in agguato! Una volta inserita la carta e convalidato la verifica di sicurezza, il sistema automatizzato svuota invece tutto il massimale disposizione. (LaVoceDiAsti.it)

L'allarme giunge dal Codacons, l'associazione dei consumatori che mette in guardia i cittadini dal non farsi truffare. Una nuova truffa via mail sta raggiungendo in questi giorni migliaia di potenziali vittime in tutta Italia, compresa la provincia di Varese. (InformazioneOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr