WhatsApp ancora al centro di una particolare truffa | Ecco di cosa si tratta

WhatsApp ancora al centro di una particolare truffa | Ecco di cosa si tratta
kronic SCIENZA E TECNOLOGIA

Si tratta dell’ennesima truffa che gira su WhatsApp, ancora più insidiosa rispetto a quelle precedenti che ha l’obiettivo di recuperare alcune informazioni personali.

Inoltre, per rendere più sicuro il proprio account su WhatsApp, è consigliabile attivare il sistema di autenticazione a 2 fattori

Un’altra truffa molto pericolosa mette a rischio gli utenti di WhatsApp.

Vediamo come funzione e come evitarla. (kronic)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Tramite gli stessi messaggi WhatsApp. Quest’app prometteva di poter visualizzare contenuti Netflix in maniera gratuita e purtroppo è stata anche scaricata 500 volte. (Bufale.net)

Durante l’ultimo periodo però ci starebbe parlando insistentemente di una nuova applicazione che riuscirebbe parzialmente in questo intento. WhatsApp purtroppo è una delle applicazioni più utilizzate dai truffatori per far correre le truffe, le quali infatti non smettono mai di adeguarsi ai livelli di sicurezza stabiliti. (Tecnoandroid)

Oltre che con Google, i ricercatori di Check Point Software Technologies hanno condiviso i risultati della ricerca con WhatsApp, “anche se – precisano – non c’è alcuna vulnerabilità da parte dell’app di messaggistica” (Quotidiano Piemontese)

Netflix: attenzione all'app falsa che offre due mesi gratis via WhatsApp

L’idea in questione, riguardante le note vocali troppo lunghe, potrebbe essere rivoluzionaria e risolutiva. LEGGI ANCHE > > > Whatsapp, la novità che tutti aspettavano per iOs e Android: adesso è possibile. (BlogLive.it)

In particolare, accorgersi che gli utenti in lista nera possono comunque leggere se cambiamo il nostro stato su WhatsApp è qualcosa di decisamente casuale. Su Twitter cominciano a circolare messaggi di parecchi utenti nel mondo che lamentano uno strano bug su WhatsApp che permetterebbe a chi è stato inserito in una Blacklist, la lista nera dei contatti dai quali non si vogliono avere messaggi, di visualizzare lo stato di WhatsApp. (Consumatore.com)

A lanciare l’allerta sono stati i ricercatori di Check Point Research, una divisione di threat intelligence e cybersecurity di Check Point Software Technologies. Il malware in questione è un worm ed è il tipo di virus realizzato per estendersi e moltiplicarsi da un device all’altro. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr