I (molti) crucci e i missili di pace di Kim Jong-un

I (molti) crucci e i missili di pace di Kim Jong-un
Corriere della Sera ESTERI

Kim ha denunciato «ostilità» e «ipocrisia» degli Stati Uniti e ha ripetuto che l’arsenale, al quale non rinuncerà mai, serve per «autodifesa e pace».

Presto o tardi, i molti problemi di Kim emergeranno nuovamente sotto forma di minaccia diretta per gli Stati Uniti e la pazienza strategica dovrà fare spazio a una linea più creativa

di Guido Santevecchi. Il Maresciallo dice che la Nord Corea è di fronte a una crisi «senza precedenti, la situazione è cupa» ma non rinuncia a nuovi missili ipersonici e accusa gli Stati Uniti. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri giornali

I principali negoziatori nucleari di Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone si sono incontrati a Tokyo a fine settembre per esplorare come riprendere i loro sforzi per persuadere la RPDC a rinunciare alle sue armi nucleari. (Farodiroma)

Un'occasione, per il leader di Pyongyang, per promettere alla Nord Corea di continuare a costruire un esercito "invincibile" per far fronte a quella che ha definito la persistente ostilità americana. (Il Sole 24 ORE)

(Tokyo) Giovedì a Tokyo i disertori nordcoreani hanno simbolicamente collocato il leader Kim Jong Un sul banco degli imputati per ritenerlo responsabile dell’ex programma di rimpatrio dal Giappone, che è stato descritto come “rapimento di stato”. (BarSport.Net)

L’orgoglio di Kim Visita all’expo dei suoi missili

(Agenzia Vista) Pyongyang, 13 ottobre 2021. Le immagini dell'esibizione trasmessa sulla Tv di Stato della Corea del Nord. Youtube Pyongyang Broadcast Service - D.P.R of Korea. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista. (Il Mattino)

Bastonate sulle gambe e volteggi spettacolari a scavalcare un’auto e tubi di metallo piegati solo da due soldati con il collo. Kim ha perso una quantità significativa di peso intorno a maggio e giugno, tra i 20 e i 30 kg, mentre a settembre è stato visto in piedi su stuoie imbottite durante lunghi discorsi (laRegione)

Kim, secondo l’ampio e variegato resoconto dei media ufficiali, ha detto di provare "orgoglio senza fine" quando ha toccato i missili, ribadendo la natura di deterrenza del suo arsenale, perché chi critica il suo programma sugli armamenti è un ipocrita Il leader è circondato da militari, funzionari e missili balistici a corto, medio e lungo raggio, fino agli intercontinentali tra i quali si vede anche un suo enorme ritratto e l’alta e nuova uniforme militare bianca da commander-in-chief. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr