Draghi e Macron al Quirinale, Italia e Francia firmano il trattato

Draghi e Macron al Quirinale, Italia e Francia firmano il trattato
La Stampa INTERNO

Alla firma del Trattato del Quirinale è seguita una lunga e intensa stretta di mano tra il premier Mario Draghi, il presidente francese Macron e il capo dello Stato Sergio Mattarella, al termine della quale è scattato un applauso

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, e il presidente francese, Emmanuel Macron, che ieri sera hanno partecipato a una cena offerta al Colle dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, alle 9,30 incontreranno la stampa a Villa Madama per illustrare l’intesa. (La Stampa)

Su altre testate

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto il presidente francese Macron al Quirinale. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando il presidente francese Emmanuel Macron al Quirinale. (Il Mattino)

Il 26 novembre al Quirinale Macron e Draghi firmeranno il Trattato intergovernativo, presente Mattarella, e lo illustreranno a villa Madama nel corso della mattinata. È un trattato che unisce due Paesi fondatori dell’unione europea che condividono l’impegno per la costruzione del grande progetto europeo". (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha ricevuto a Palazzo Chigi il Presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron. (Corriere TV)

Trattato Quirinale: Di Maio, rafforziamo tutta Ue, guardare al futuro

I miei ringraziamenti vanno ai diplomatici coinvolti – italiani e francesi – per il grande e proficuo lavoro svolto. (Adnkronos) - Il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia "è il risultato di un lungo e intenso negoziato. (LiberoQuotidiano.it)

Roma, 25 nov. (LaPresse) – Il presidente della Francia, Emmanuel Macron, è arrivato al Quirinale per incontrare il capo dello Stato Sergio Mattarella, in vista della firma del del ‘Trattato per una cooperazione bilaterale rafforzata’. (LaPresse)

Un percorso europeo, che guarda al futuro con lungimiranza. Abbiamo a cuore il progresso del progetto europeo e l’impegno per dare il nostro contributo è massimo (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr