Rapina choc a Napoli: malviventi puntano armi contro famiglie e bambini

Rapina choc a Napoli: malviventi puntano armi contro famiglie e bambini
ilGiornale.it INTERNO

Uno dei due rapinatori entra per primo con il fucile a pompa mentre il secondo entra qualche attimo dopo impugnando il kalashnikov

Rapina choc a Casavatore, grande agglomerato urbano dell'area metropolitana di Napoli.

Le telecamere hanno ripreso tutto da due angolazioni diverse, che mostrano l'ingresso dei rapinatori mentre i clienti erano al tavolo a mangiare.

I due malviventi non sono immediatamente riconoscibili, in quanto indossano un passamontagna e i guanti con le armi già in pugno. (ilGiornale.it)

La notizia riportata su altre testate

Sono le immagini choc registrate dalle telecamere di sorveglianza del ristorante, pubblicate su Facebook dal consigliere regionale campano Francesco Emilio Borrelli, che parla di vicenda “inquietante”. (L'Unione Sarda.it)

L’obiettivo dei due criminali era quello di portare via l’incasso della serata, ma non solo. Un episodio “davvero inquietante”, continua Borrelli che chiede alle forze dell’ordine di “fare luce al più presto su quanto accaduto”. (Il Fatto Quotidiano)

Noi esprimiamo totale solidarietà al ristoratore e alle vittime di questa aggressione criminale ignobile avvenuta davanti a bambini e famiglie realizzata da mostri senza scrupoli. Alcune fasi della rapina sono state catturate dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza del locale e sono state diffuse da Internapoli e Nanotv. (Open)

Casavatore, è caccia ai rapinatori col kalashinikov

L'uomo punta il fucile contro uno degli adulti, un ragazzo si sfila l'orologio e lo posa sul tavolo mentre una donna fa lo stesso con un braccialetto (Sky Tg24 )

Per mettere a segno una rapina sono entrati con i fucili spianati in un ristorante a Casavatore, in provincia di Napoli e hanno minacciato le famiglie con bambini sedute al tavolo puntandgli le armi addosso. (leggo.it)

Due giovani rapinatori in azione in un ristorante di Casavatore. I nostri territori sono sempre piu’ nelle mani di questi delinquenti senza scrupoli e armati fino ai denti” (Cronache della Campania)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr