Eclissi solare del 10 giugno: a che ora e dove si vede in Italia

Eclissi solare del 10 giugno: a che ora e dove si vede in Italia
Ck12 Giornale SCIENZA E TECNOLOGIA

Scopriamo dove e a che ora l’eclissi solare di oggi, 10 giugno, potrà essere osservata in Italia: ecco cosa sapere.

Il fenomeno potrà comunque essere seguito anche in streaming online: alle 11 inizierà la diretta YouTube dell’Unione Astrofili Italiani

Il miglior modo per poterla ammirare sarebbe quella di recarsi nell’Artico, tuttavia potrà essere osservata bene anche dagli Stati Uniti, dal Canada, in alcuni Paesi dell’Europa e in generale in gran parte dell’emisfero nord terrestre. (Ck12 Giornale)

La notizia riportata su altre testate

Le più importanti, tali da oscurare il sole anche in Italia, saranno ad agosto 2026 e poi ad agosto 2027. Stamattina il mondo è stato incantato da una spettacolare eclissi solare anulare che ha generato un “Anello di Fuoco” mozzafiato per il passaggio della Luna tra la Terra e il Sole. (Meteo Web)

Il fenomeno, invece, sarà parziale in Italia e visibile solo in alcune Regioni del nord Italia a partire dalle 11. In particolare di quelli dell’estremo nord del mondo, come Canada, Groenlandia e Russia orientale, dove un anello di fuoco avvolgerà la Luna. (Il Fatto Quotidiano)

E’ una piccola eclissi parziale ma la prossima sarà solo nel 2026 In altre zone del mondo ci sono fino a 3 eclissi totali in 3 anni, mentre per Ravenna, ogni eclisse parziale di Sole che possiamo osservare è un evento. (ravennanotizie.it)

Eclissi solare del 10 giugno: come, dove e a che ora si vede

L’orologio astronomico cinquecentesco del Torrazzo Museo Verticale alle ore 12 ha indicato con assoluta precisione l’eclissi di sole, visibile in modo perfetto in Canada, Groenlandia e Russia, mentre in Italia solo parzialmente. (Cremonaoggi)

"È importante ricordare - sottolinea Masi - che la visione del Sole senza protezioni appositamente realizzate è pericolosa e rischia di procurare danni permanenti alla vista". L'eclissi di oggi "dall'Italia sarà visibile solo come parziale, di entità davvero modesta", osserva l'astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope Project. (Giornale di Sicilia)

Questo tipo di eclissi capitano un paio di volte l'anno mentre sono decisamente più rare le eclissi di Sole totali, che hanno una frequenza di circa un anno e mezzo tra l'una e l'altra Nel caso dell'eclissi di Sole anulare il disco lunare non riesce a coprire del tutto il Sole lasciando liberi i margini della stella e dando vita allo spettacolare anello di fuoco. (Tuttosport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr