Cosa fare se il commerciante non accetta il Pos?

Unione Nazionale Consumatori ECONOMIA

E poi, davanti al commerciante scorretto, mi prenderei il tempo per scrivere una recensione neagtiva per far capire a tutti che ormai il Pos è davvero obbligatorio

A quel punto potremo fare una segnalazione circostanziata (con orario e indirizzo esatto del punto vendita) alla Guardia di Finanza o anche soltanto alla Polizia locale.

Secondo la norma, dal 30 giugno entreranno in vigore le sanzioni per l’esercente che non accetta il pagamento con il Pos. (Unione Nazionale Consumatori)

Ne parlano anche altre fonti

Chi rifiuterà il pagamento elettronico sarà prevista una sanzione amministrativa di 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione Giovedì ,30 giugno, scatteranno multe per commercianti e professionisti che non permetteranno i pagamenti elettronici tramite Pos. (Positanonews)

Ma al di là delle sanzioni, è l'occasione per fare il punto sulle abitudini di acquisto degli italiani attraverso strumenti digitali, analizzando le tendenze, i costi e le opportunità anche in chiave lotta all'evasione fiscale. (Il Sole 24 ORE)

A Padova l’associazione di categoria Ascom Confcommercio va all’attacco. Prima minacciati, poi rimandati, adesso è ufficiale: i pagamenti elettronici saranno obbligatori e chi non si adegua pagherà la multa dal 30 giugno, ovvero una manciata di giorni. (Il Mattino di Padova)

Scattano infatti da giovedì le nuove regole previste dall’ultimo decreto Pnrr, che per negozianti, artigiani e studi professionali prevedono non piu’ solo l’obbligo di accettare i pagamenti con carta, ma anche l’applicazione di sanzioni in caso di mancato adeguamento alla normativa. (StrettoWeb)

A prescindere però da come i clienti preferiscono pagare, sta per arrivare alla tappa conclusiva la piccola rivoluzione nel mondo del commercio, visto che da dopodomani, 30 giugno, le cose cambieranno. (LA NAZIONE)

Prende il via dal 30 giugno 2022 il periodo sanzionatorio per coloro che rifiutano di eseguire le transazioni finanziarie attraverso il sistema Pos e quindi i pagamenti con carte di credito e bancomat. (BergamoNews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr