Scala dei Turchi, così i carabinieri hanno individuato i vandali

Scala dei Turchi, così i carabinieri hanno individuato i vandali
Altri dettagli:
Il Messaggero INTERNO

Le successive perquisizioni hanno consentito di ritrovare, all’interno dei magazzini ispezionati, guanti sporchi della stessa polvere e ulteriori, inequivocabili, prove.

Due i denunciati alla Procura della Repubblica di Agrigento per l’ipotesi di reato di danneggiamento di beni avente valore paesaggistico.

Nel frattempo, la Scala dei Turchi – bene candidato a diventare patrimonio mondiale dell’umanità Unesco – è stata ripulita da un esercito di volontari

Dopo un’attenta e ripetuta analisi delle immagini, i Carabinieri sono riusciti ad acquisire il numero di targa del furgone. (Il Messaggero)

Ne parlano anche altri media

Il procuratore Patronaggio si è «personalmente complimentato con il comandante della compagnia dei carabinieri di Agrigento, il maggiore Marco La Rovere per la tempestività delle indagini» Sono stati individuati e denunciati i responsabili del danneggiamento alla Scala dei Turchi, una delle più importanti attrazioni naturalistiche dell’isola. (Corriere del Mezzogiorno)

I carabinieri della compagnia di Agrigento sono riusciti ad identificare gli autori del raid vandalico che ha deturpato la scogliera di marna bianca della Scala dei Turchi di Realmonte . Dopo un'attenta e ripetuta analisi delle immagini, i Carabinieri sono riusciti ad acquisire il numero di targa della vettura. (Tuttosport)

L’uomo è definito un “imbrattatore seriale”, come già dimostrato anche nel servizio realizzato lo scorso febbraio da Striscia. (il Fatto Nisseno)

Chi ha imbrattato Scala dei Turchi con la polvere rossa? Trovati gli autori del raid vandalico

Risulta inoltre essere già stato sottoposto a misura di prevenzione e da ultimo nuovamente proposto, proposta tuttavia rigettata dal Tribunale di Palermo, in atto è sottoposto al divieto di avvicinamento ad Agrigento disposto dalla Questura". (La Repubblica)

E sarebbe questa la motivazione del folle gesto di spargere polvere di intonaco rossa per imbrattare la Scala dei Turchi. Quaranta è un uomo già sottoposto a misura di prevenzione (anche se alcune proposte sono state rigettate dal Tribunale di Palermo) ed ha anche il divieto di avvicinamento ad Agrigento disposto dalla Questura (RagusaNews)

Oggi però sono stati individuati gli autori del raid vandalico. Grazie alle telecamere di sicurezza della zona infatti, le forze dell’ordine locali hanno incentrato le ricerche sulla targa di un furgone sospetto (ViaggiNews.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr