Ue. La variante indiana del Covid-19 è stata rilevata dalle autorità sanitarie di alcuni paesi europei

Ue. La variante indiana del Covid-19 è stata rilevata dalle autorità sanitarie di alcuni paesi europei
Altri dettagli:
Notizie Geopolitiche ESTERI

Se la variante B.1.617 prendesse piede in Europa, potrebbe portare a un picco di infezioni da Covid-19 minando i continui sforzi per lanciare le vaccinazioni e porre fine alla pandemia.

Fino al 12 maggio verrà negato l’ingresso in Italia a chiunque sia stato in India nei 14 giorni precedenti

A partire dallo scorso 25 aprile le autorità sanitarie italiane hanno sospeso i viaggi dall’India a per le preoccupazioni dovute alle varianti Covid-19 attive in quel paese. (Notizie Geopolitiche)

La notizia riportata su altri giornali

Alcuni Stati, tra cui la Francia, stanno invece lavorando alla possibilità di integrare il pass Ue nella già esistente app di tracciamento nazionale dei contagi. Le prossime settimane saranno necessarie per capire dove andranno le trattative politiche (ilmessaggero.it)

Il sistema di gestione dei nuovi certificati digitali Covid Ue sarà operativo dal primo giugno dopo una fase di sperimentazione che inizierà dal dieci maggio con un primo gruppo di oltre 15 Paesi, tra cui l’Italia. (Giornale di Sicilia)

Il Green pass però non servirà soltanto per i paesi membri dell’Unione Europea Ma l’estate sta arrivando e l’Ue lavora per creare un Green pass, un certificato vaccinale che consenta di viaggiare liberamente fra Stati europei e all’estero. (Yeslife)

Green Pass per muoversi nell'Unione europea: quando partirà e come funzionerà

I medici di base: «Folle chiederci di rilasciare un certificato che non esiste». Dai buchi sulla privacy al rischio discriminazione, il lasciapassare pensato per l'estate solleva troppi dubbi. Altro tema è il costo dei tamponi. (La Verità)

Si chiama green pass ed è il sistema di gestione dei nuovi certificati digitali covid pensato dall'Unione europea per permettere di muoversi e viaggiare in sicurezza all'interno dei territori dell'Ue. (ParmaToday)

E, quando torna in Belgio, dovrebbe fare altri sette giorni di quarantena, con due test Pcr. A quel punto, una volta adottato il regolamento, il Green Pass non sarà "un optional", bensì "un diritto" di ogni cittadino dell'Ue, per legge. (La Sentinella del Canavese)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr