Iss: «Vaccino riduce del 96% rischio ricoveri in terapia intensiva e morte»

Iss: «Vaccino riduce del 96% rischio ricoveri in terapia intensiva e morte»
Corriere della Calabria SALUTE

Le dosi distribuite alle regioni sono invece quasi 92 milioni e, dunque, nei frigoriferi ce ne sono oltre 11 milioni

Lo ribadisce con forza l’Istituto superiore della sanità, evidenziando i dati dell’ultimo report esteso sull’andamento dell’epidemia di Covid-19 in Italia, aggiornato all’8 settembre.

Si osserva una forte riduzione del rischio di infezione da virus Sars-CoV-2 nelle persone completamente vaccinate rispetto a quelle non vaccinate: 77% per la diagnosi, 93% per l’ospedalizzazione, 96% per i ricoveri in terapia intensiva e per i decessi». (Corriere della Calabria)

Se ne è parlato anche su altri media

Dopo che ieri è stato reso noto il report dell’Aifa sulle reazioni avverse segnalate nella campagna di vaccinazione anti Covid (91mila segnalazioni su 76 milioni di dosi), oggi è l’Istituto superiore di sanità nella versione estesa del consueto report settimanale del venerdì a fornire ulteriori dati, questa volta sull’efficacia dei vaccini. (Zoom24.it)

Incidenza maggiore nella popolazione non vaccinabile con meno di 12 anni. A mo’ di esempio, nel report viene proposto il confronto tra la popolazione con età inferiore ai 12 – non vaccinabile – e la popolazione con età superiore ai 12. (Open)

Fra gli over 80 negli ultimi 30 giorni il tasso di ricoveri in terapia intensiva dei vaccinati con ciclo completo è ben tredici volte più basso dei non vaccinati (1,1 contro 14,8 per 100.000 abitanti) mentre il tasso di decesso è quindici volte più alto nei non vaccinati rispetto ai vaccinati con ciclo completo (76,2 contro il 5,0 per 100.000 abitanti). (L'agone)

Iss: “Forte protezione dei vaccinati: -96% di ricoveri nelle intensive e di morti”

È quello che si legge nell’ultimo rapporto sull'andamento dell'epidemia di Covid-19 in Italia aggiornato l’otto settembre scorso e reso noto ieri in forma estesa dall'Istituto superiore della sanità (Iss). (Il Manifesto)

Over 80. Fra gli over 80 negli ultimi 30 giorni il tasso di ricoveri in terapia intensiva dei vaccinati con ciclo completo è ben tredici volte più basso dei non vaccinati (1,1 contro 14,8 per 100.000 abitanti) mentre il tasso di decesso è quindici volte più alto nei non vaccinati rispetto ai vaccinati con ciclo completo (76,2 contro il 5,0 per 100. (Tiscali Notizie)

Le popolazioni di riferimento sono molto diverse e il rischio cala molto nei vaccinati”. “È vero che chi è vaccinato si contagia o muore come chi non lo è? (La Fedeltà)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr