Il leader di Boko Haram si è suicidato, lo conferma l'Iswap Il leader di Boko

San Marino Rtv ESTERI

La notizia era stata diffusa nei giorni successivi da diversi media, tra cui il Wall Street Journal, ma non è mai stata confermata dall'organizzazione jihadista nigeriana

Il braccio dell'Isis nell'Africa occidentale, l'Iswap (Islamic State West African Province), ha confermato la morte di Abubakar Shekau, capo di Boko Haram.

Il capo dell'Iswap, Abu Musab Al-Barnawi, avrebbe dato la notizia in un discorso ai suoi miliziani la cui registrazione è stata ottenuta dalla testata nigeriana HumAngle e da France Press tramite una fonte vicina all'Iswap. (San Marino Rtv)

Ne parlano anche altri giornali

"Shekau ha preferito essere umiliato nell'aldilà piuttosto che essere umiliato sulla terra. Il leader di Boko Haram, Abubakar Shekau, è morto. (Euronews Italiano)

Anche un rapporto dell’intelligence nigeriano condiviso da un funzionario del governo e dai ricercatori di Boko Haram ha affermato che Shekau è morto. Le voci sulla morte di Shekau. I rumors sulla morte del capo di Boko Haram si rincorrono in realtà da qualche settimana. (Metropolitan Magazine )

Intanto il Governato dello Stato del Niger ha ordinato alle agenzie di sicurezza di riportare i bambini il prima possibile. Infatti, come anticipato all’inizio della notizia, non è solo Boko Haram a interessarsi del conflitto nella Nigeria del Nord, ma anche altri gruppi terroristici tra cui il citato ISWAP (Paese Italia Press)

Shekau aveva preso il controllo di Boko Haram nel 2009; da allora ha utilizzato bambini e giovani donne come attentatori suicidi su larga scala. "Amo uccidere come uccido galline e pecore", diceva. (PrimaPress)

Shekau, uno dei leader più famigerati dei gruppi radicali islamici in tutto il mondo, è morto il mese scorso dopo aver fatto esplodere un ordigno mentre era inseguito dai combattenti della provincia dell’Africa occidentale dello Stato islamico (Iswap) Per ore è girata la notizia che Abubakar Shekau, si fosse suicidato. (Focus on Africa)

| Read More | Feed rss L'articolo (HelpMeTech)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr