Appalti truccati e mascherine sottratte alla Rsa: sindaco arrestato

Prima Milano Ovest INTERNO

Appalti truccati: sindaco arrestato. Nelle prime ore della mattinata di oggi, giovedì 8 marzo, i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano, nelle Province di Milano, Lodi, Brescia, Varese e Messina, hanno eseguito un’Ordinanza di Custodia Cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Milano su richiesta della D.D.A.

L’inchiesta. L’inchiesta, coordinata dai Procuratori Aggiunti, Alessandra Dolci e Maurizio Romanelli, e dai Sostituti Silvia Bonardi e Stefano Civardi, e condotta dal Nucleo Investigativo di Milano, è stata avviata nel febbraio 2020 per far luce su presunti illeciti posti in essere dalla amministrazione comunale. (Prima Milano Ovest)

Su altri media

I Carabinieri del Comando Provinciale di Milano – nelle Province di Milano, Lodi, Brescia, Varese e Messina – hanno eseguito un’Ordinanza di Custodia Cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal G.I. (gazzettadimilano.it)

“Il sindaco di Opera – si legge in una nota degli investigatori dell’Arma – nei primi mesi della pandemia, ha distribuito a stretti congiunti e a dipendenti comunali 2.000 mascherine chirurgiche che erano destinate a RSA e farmacie” (Nord Milano 24)

Antonino Nucera, originario di Melito Porto Salvo, avrebbe fornito indebitamente anche mascherine a famigliari e dipendenti comunali amici quando durante la pandemia non si trovavano. (ZMedia)

Antonino Nucera avrebbe fornito indebitamente anche mascherine a famigliari e dipendenti comunali amici quando durante la pandemia non si trovavano. (La Nuova Sardegna)

Il 9 aprile 2020 la Protezione Civile invia 500 mascherine alla Rsa Mirasole ma Nucera ne concede solo 50. Duemilaottocentottanta mascherine destinate alle Rsa del suo territorio usate per sé e parenti e amici; smaltimento illecito di rifiuti speciali. (leggo.it)

Mentre l’Italia era travolta dalla prima ondata del Covid e le mascherine erano introvabili, lui ha tenuto per sé più di duemila dispositivi destinati alla rsa «Anni azzurri mirasole» e alla farmacia comunale. (La Provincia Pavese)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr