Scuola e Covid, in classe sei studenti su dieci. Ma sui tamponi è il solito caos

Quotidiano.net INTERNO

Mentre entro un paio di settimane si prevede la fine della vaccinazione del personale scolastico, è confermata la campagna di screening, in farmacia, per alunni, loro familiari e lo stesso personale scolastico.

Nelle Marche si segnala il comune di Falconara ha avviato un programma di screening per gli studenti di materne, elementari e medie.

In Umbria si è intensificato il programma di screening gratuiti e volontari per studenti e personale della scuola: sono test antigenici che si effettuano in farmacia. (Quotidiano.net)

Ne parlano anche altre testate

Oltre 25 mila tra insegnanti, bidelli, tecnici e amministrativi, hanno aderito alla campagna in Friuli Venezia Giulia. Al loro rientro gli alunni troveranno quasi il 90 per cento del personale vaccinato. (Il Piccolo)

3 comma 3 e poi comma 1, sta cercando da mesi di vaccinarsi senza successo. I contagi da Covid rimangono alti, c’è chi ha diritto a vaccinarsi prima di altre categorie, ma non può. (Tecnica della Scuola)

E poi c’è quello dell’Istituto Comprensivo Fermi Da Vinci di Guspini (VS) diretto con grande competenza dal dirigente scolastico professoressa Giuliana Angius L’attività di insegnamento si svolge in 25 ore settimanali nella scuola dell’infanzia n 22 ore settimanali nella scuola elementare n 18 ore settimanali nelle scuole e istituti d’istruzione secondaria ed artistica, distribuite in cinque giornate settimanali. (Orizzonte Scuola)

Centomila in classe E «quota-vaccini» salita ormai al 70%

Stefano De Stefano. ISCRIVITI al nostro canale Youtube. METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook 6) Infine, sarebbe il caso che la maggioranza dei docenti cominciasse a farsi sentire, accanto agli studenti – pochi – che protestano per riaprire tutte le scuole e diminuire il numero degli alunni per classe. (Tecnica della Scuola)

Per Teresa Tassan Viol, presidente regionale dell'Associazione nazionale presidi, aiuteranno la diminuzione dei contagi e la vaccinazione degli insegnanti. E per recuperare il contatto con insegnanti e compagni di classe sarà utile la scuola d'estate a cui sta pensando il Governo (Telefriuli)

Sono più o meno 80 mila gli statali, ai quali vanno aggiunti gli oltre 20 mila delle paritarie, soprattutto all’infanzia. RIMANGONO a casa in circa 75mila, due terzi studenti delle superiori, un terzo i ragazzini di seconda e terza media. (Brescia Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr