Ricoveri Covid gonfiati: lo studio che ribalta i dati ufficiali ▷ Borgonovo: "Il quadro è da ridimensionare"

Radio Radio INTERNO

Una ricerca dal valore eccezionale perché smonta gran parte della paura instaurata sul tema dei dati in crescita costante e della presunta pericolosità del virus.

Crollano le fondamenta sotto i piedi dell’attuale Governo e dei più recenti provvedimenti assunti.

I conti di morti e malati non tornano” (a cura di Patrizia Floder Reitter).

Per giustificare un decreto così invasivo rispetto alle libertà dei cittadini, il presidente del Consiglio ha riferito i dati che andrebbero contro a chi ha resistito all’inoculazione. (Radio Radio)

La notizia riportata su altre testate

La domanda è di stretta attualità dal momento che con la variante Omicron il concetto di contagio è mutato, così come il contesto e il profilo dei malati e dei ricoverati. I media e le istituzioni dovrebbero cambiare la modalità con cui comunicano al pubblico il bollettino quotidiano sulla COVID? (Corriere del Ticino)

È un appuntamento fisso del tardo pomeriggio che anche Bergamonews rispetta: pubblicare il bollettino con i dati Covid resi noti dal Ministero della Salute e da Regione Lombardia. Secondo Bisceglia: “Il bollettino quotidiano è “il termometro della situazione, perché i ricoverati e i decessi sono proporzionati ai positivi. (BergamoNews.it)

Bisognerebbe arrivare ad un vaccino di seconda o terza generazione, penso ci arriveremo nel giro di un anno o due”. Il Corriere della Sera, ad esempio, è molto diretto: “Virus, cambia il bollettino”. (StrettoWeb)

Ma indietro non si torna: nuove restrizioni non sono all’ordine del giorno perché la ripresa economica e l’emergenza educativa restano prioritarie. I vaccini e la minore pericolosità della variante Omicron hanno convinto il premier che con questo virus si può convivere senza rinunciare quasi a nulla. (Il Manifesto)

Il dato sugli ospedali, però, è contenuto proprio nel bollettino stesso che permette quindi di avere l’idea dell’evoluzione delle ospedalizzazioni e dei nuovi ricoverati. I dati sulle ospedalizzazioni approfondimento Numeri della pandemia: prima i casi o i ricoveri? (Sky Tg24 )

E anche nel governo la riflessione sul tema sembra aperta, ma per una decisione drastica - come l’abolizione del bollettino - sembra presto. Il bollettino Covid quotidiano è diventato, soprattutto nella prima fase dell’emergenza, quasi un rito quotidiano con le conferenze stampa della Protezione civile. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr