Scoperta una mummia egizia incinta - LAGONE

Scoperta una mummia egizia incinta - LAGONE
Altri dettagli:
L'agone ESTERI

Il rinvenimento a Tebe, si tratta di una donna tra i 20 e i 30 anni alla 28esima settimana di gestazione. Sono stati rinvenuti i resti della prima mummia egizia in stato interessante.

Scoperta nel 1800 e risalente al I secolo a.C., la mummia è stata poi portata a Varsavia nel 1826 ed è attualmente esposta al Museo Nazionale di Varsavia.

“Per gli egittologi – continua – questa scoperta è davvero affascinante, perché sappiamo molto poco della salute perinatale e dell’infanzia nell’antico Egitto”

“Questa è la prima volta in cui viene identificato un corpo in stato interessante mummificato – sottolinea Wojciech Ejsmond dell’Accademia polacca delle scienze – non abbiamo documentazioni di altri esempi così ben conservati”. (L'agone)

Su altre fonti

Trovata a Tebe, la mummia aveva duemila anni ed era circa alla 28esima settimana di gestazione al momento del decesso. “Per gli egittologi – continua – questa scoperta è davvero affascinante, perché sappiamo molto poco della salute perinatale e dell’infanzia nell’antico Egitto” (EOS Sistemi avanzati scrl)

Innanzitutto, la presentazione del PNRR in Parlamento, e la sua approvazione – avvenuta a larghissima maggioranza – da parte di entrambe le Camere. Ad oggi, secondo un sondaggio di EMG, quasi 8 italiani su 10 (il 78%) afferma di non conoscere i contenuti del Piano, mentre solo il 18% si ritiene informato a riguardo. (Yahoo Notizie)

La scoperta è stata fatta dai ricercatori del Warsaw Mummy Project e rivelata giovedì nel Journal of Archaeological Science. In precedenza si pensava che la mummia fosse un sacerdote maschio, ma le scansioni rivelano che era una donna morta durante una gravidanza inoltrata. (MeteoWeb)

Scoperta in Egitto una mummia incinta, è la prima volta - Gazzetta di Parma

"È complicato stabilire con precisione le motivazioni dietro la scelta di lasciare il feto nel grembo della donna - conclude il ricercatore dell'Accademia polacca delle scienze - ma allo stesso tempo è molto interessante Poi abbiamo notato che fosse incinta", è il racconto degli archeologi del 'Warsaw Mummy Project' in merito alla scoperta della prima mummia egizia, donna, in stato interessante. (Rai News)

“E’ complicato stabilire con precisione le motivazioni dietro la scelta di lasciare il feto nel grembo della donna - conclude Ejsmond - ma allo stesso tempo è molto interessante Trovata a Tebe, la mummia aveva duemila anni ed era circa alla 28esima settimana di gestazione al momento del decesso. (L'HuffPost)

"Qui abbiamo l'unico esempio noto di una donna incinta mummificata e le prime immagini radiologiche del feto", si legge nell'articolo pubblicato sulla rivista scientifica Il progetto era stato lanciato nel 2015 e basato su reperti custoditi nello stesso museo della capitale polacca. (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr