Continuano gli attacchi aerei su Rafah, colloqui diplomatici in Egitto

Intensificazione degli attacchi aerei su Rafah

Israele ha intensificato i suoi attacchi aerei sulla città di Rafah, situata a sud della Striscia di Gaza. Nella notte appena trascorsa, sono stati registrati dieci attacchi aerei. Rafah è considerata l'ultimo bastione di Hamas, ma ospita anche più di 2 milioni di civili che, secondo l'Onu, sono ammassati in questa zona al confine chiuso con l'Egitto.

Situazione umanitaria critica

La situazione umanitaria a Rafah è critica. I civili sono minacciati da carestia e le organizzazioni umanitarie denunciano attacchi contro le loro installazioni. Secondo le Nazioni Unite, 2,2 milioni di persone, la stragrande maggioranza della popolazione, sono minacciate di carestia a Gaza.

Colloqui diplomatici in Egitto

Nel frattempo, sono iniziati complicati colloqui a Il Cairo per cercare di stabilire una tregua sul territorio palestinese. Questi colloqui si svolgono mentre Israele continua a lanciare nuovi attacchi aerei contro Rafah.

Altri sviluppi nel conflitto

In un altro sviluppo del conflitto, Israele ha attaccato i Pasdaran in Siria e ha chiuso la porta a un futuro Stato palestinese. Un raid ha preso di mira il quartiere residenziale di Kafr Sousa di Damasco, causando tre morti e otto feriti. L'attacco ha colpito una palazzina usata come sede operativa dai Pasdaran iraniani e dagli Hezbollah libanesi.

Per saperne di più:
Ordina per: Data | Fonte | Titolo