Udinese, il club replica all'Anac per i rilievi sullo stadio: "Pronti a lasciare la Dacia Arena. Ne costruire…

Udinese, il club replica all'Anac per i rilievi sullo stadio: Pronti a lasciare la Dacia Arena. Ne costruire…
Per saperne di più:
la Repubblica SPORT

Contemporaneamente, la società si impegna ad individuare un'area alternativa per la costruzione di un nuovo stadio, riprendendo in esame le pratiche a suo tempo avviate.

Il Club chiederà, inoltre, il rimborso di 48.530.000 euro, somma pari alle spese sostenute per i lavori di abbattimento e ristrutturazione dell'impianto.

Contemporaneamente, la società si impegna a individuare un'area alternativa per la costruzione di un nuovo stadio, riprendendo in esame le pratiche a suo tempo avviate

'Udinese minaccia di lasciare la Dacia Arena e di andare a giocare altrove le partite interne di serie A della prossima stagione. (la Repubblica)

Su altri media

L'impianto nascerebbe su quello esistente - ha aggiunto Pozzo (Andrea) e permetterebbe di avere uno stadio estremamente moderno, con il pubblico vicino al campo. Pasian di Prato è pronta per questa sfida e i progetti già ci sono. (Telefriuli)

Contemporaneamente, la società si impegna ad individuare un’area alternativa per la costruzione di un nuovo stadio, riprendendo in esame le pratiche a suo tempo avviate. Sia il Comune che l'Udinese sono invitate a comunicare all'Autorità le determinazioni assunte per rimuovere le illegittimità o irregolarità entro 45 giorni. (Il Sole 24 ORE)

Rispetto a queste raccomandazioni, Comune e Udinese sono invitati, entro 45 giorni, ad adottare atti che rimuovano le illegittimità o irregolarità riscontrate e prevengano che si ripetano in futuro. (Il Piccolo)

Nuovo stadio dell'Udinese: i simboli non si toccano, si rispettano e basta. A volte perdere vale come una vittoria

Il Club chiederà, inoltre, il rimborso di 48.530.000 €, somma pari alle spese sostenute per i lavori di abbattimento e ristrutturazione dell’impianto. Contemporaneamente, la società si impegna ad individuare un’area alternativa per la costruzione di un nuovo stadio, riprendendo in esame le pratiche a suo tempo avviate (Calcio News 24)

Una somma ben lontana dai 48,5 milioni rivendicati oggi dall’Udinese. Non soltanto l’Udinese sarebbe pronta ad abbandonare lo stadio Friuli, chiedendo la risoluzione anticipata del contratto con il Comune, ma contestualmente presenterebbe il conto a Palazzo D’Aronco. (Il Messaggero Veneto)

Figurarsi se può essere accettabile il nome di una marca di automobili, che pure impazza su alcuni media più vicini di altri alla società Il piccolo Friuli, pronto a incensare il giusto ma una volta tanto capace pure di arrabbiarsi e di dire la sua su aspetti solo all’apparenza marginali: ma perché cambiate nome allo stadio? (Il Messaggero Veneto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr