Zaia: «Covid, tampone obbligatorio a tutte le badanti. 22 focolai in Veneto, a Feltre riapriamo l'Eurobrico»

Zaia: «Covid, tampone obbligatorio a tutte le badanti. 22 focolai in Veneto, a Feltre riapriamo l'Eurobrico»
Il Gazzettino Il Gazzettino (Interno)

Capisco la posizione ideologica, ma quegli 80.000 bambini che frequentano le 1.112 scuole paritarie venete, devono comunque andare a scuola e non ci sarebbero edifici pubblici sufficienti.

Di questi 22 focolai, due sono importanti: Feltre (2 dipendenti positivi, 2 familiari, 2 amici), contiamo di riaprire l'Eurobrico, il secondo focolaio che è quello del "pulmino delle badanti moldave"».

Su altre testate

Dagli aumenti in busta paga ai bonus, Today ha riassunto i principali cambiamenti che partono oggi. Il bonus può essere speso nelle strutture ricettive aderenti. (VeronaSera)

Lo ha dichiarato il governatore del Veneto, Luca Zaia, che non vede di buon occhio «quest’aria di gioia». «O è la quiete dopo la tempesta, se la tempesta è passata, ma se siamo prima della tempesta ci stiamo predisponendo per trovarla. (Ascolta la Notizia)

La Regione Veneto ha fotografato la situazione Covid 19 nel territorio, ecco qui il documento che analizza la situazione. Attualmente risultano attivi 22 focolai, di cui 13privati (famiglie o gruppi di persone) e 9 in strutture per anziani. (la Nuova di Venezia)

"Gli anziani sono i nostri pazienti più fragili e quindi, in maniera molto semplice, tramite il numero verde regionale o il medico di base faremo il tampone gratuitamente a tutte le badanti che prestano servizio all'interno delle nostre famiglie venete con anziani che ritornano in Veneto dopo essere state nei loro paesi di origine. (RovigoOggi.it)

Fontana: obbligo mascherine Il governatore del Veneto specifica: saranno controlli obbligatori e gratuiti. "Fa caldo, molto caldo, ma il parere dei virologi - ha concluso - è ancora di mantenere le precauzioni anti contagio, prima fra tutte, l'uso della mascherina". (Rai News)

Secondo uno studio della dottoressa Russo, siamo passati dai 132 focolai del 25 maggio agli attuali 22, quindi il trend è in netta discesa. «È una maniera per proteggere gli anziani e i loro familiari», ha detto Zaia, spiegando che «i tamponi verranno fatti in tempo reale». (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti