Discoteche ed eventi estivi: «Guardiamo a Miami, ma servono certezze»

Discoteche ed eventi estivi: «Guardiamo a Miami, ma servono certezze»
AnconaToday INTERNO

Possiamo chiudere 10 o 15 giorni prima, ma fino all’ultimo dobbiamo poter lavorare»

Questa sarebbe una strada per riaprire in sicurezza, sempre meglio che vedere feste abusive dove non c’è neppure il disinfettante per le mani».

Discoteche ed eventi estivi nella riviera.

Tra diverse attività Alessandro Sartarelli, fondatore di “Eventi Divertenti”, ha gestito per anni la discoteca a bordo piscina del Conero Golf Club di Sirolo (AnconaToday)

La notizia riportata su altri giornali

L’obiettivo ora è di ripresentare al Cts un protocollo che contenga queste disposizioni, entro un paio di giorni affinché sia valutato a breve dal Comitato Tecnico Scientifico. In quest’ultimo caso con con capienza ridotta. (Info Cilento)

ECCO IL COMUNICATO UFFICIALE Silb – Fipe. Il nostro Presidente Maurizio Pasca: “ , ̀ . Lo dice Fabrizio Fasciolo presidente regionale del Silb Savona che, insieme a Maurizio Pasca, ha incontrato nel tardo pomeriggio di ieri il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. (Milanoevents.it)

«Siamo favorevoli alle riaperture delle discoteche con green-pass, contingentamento delle presenze e tracciamento degli ingressi, a patto però che siano previsti controlli stringenti da parte delle autorità e delle forze dell'ordine in tutti i locali da ballo della Puglia – spiega il Codacons – L'esperienza fallimentare dello scorso anno, dove nelle discoteche di Gallipoli e del Salento si è violata ogni più basilare regola anti-Covid, non può essere dimenticata, e deve portare questa volta a misure ferree per ottenere il rispetto delle disposizioni all'interno dei locali da ballo. (AndriaViva)

Riapertura delle discoteche. Costa: "si può ipotizzare nel mese di luglio"

Tra le ipotesi discusse durante l’incontro a Roma quella del mantenimento della mascherina almeno in una prima fase, escludendo il momento del ballo “Ripartire a luglio in zona bianca con il green pass, ma con eventuali differenziazioni tra esterno o interno. (La Stampa)

Ma con green pass e protocolli specifici per i locali all’aria aperta e quelli al chiuso. Il grimaldello per sbloccare anche le ultime resistenze è l’utilizzo del green pass per l’accesso ai locali. (IVG.it)

In base a quanto ha dichiarato Costa, nelle prossime ore i gestori delle sale da ballo e delle discoteche presenteranno un protocollo che verrà opportunamente valutato da parte del Comitato Tecnico Scientifico proprio in vista delle future riaperture C’è la disponibilità a condividere un percorso insieme, credo si potranno creare le condizioni per dare una risposta a questo settore“. (Terre Marsicane)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr