Olbia, dal fischietto di Nizzi a Navone sull'altalena: l'ironia delle elezioni

Olbia, dal fischietto di Nizzi a Navone sull'altalena: l'ironia delle elezioni
Gallura Oggi INTERNO

Con i risultati delle elezioni ormai in archivio, dopo la vittoria del sindaco uscente Settimo Nizzi si scatena anche l’ironia sui social.

Ma l’ironia arriva anche per lo sconfitto di queste elezioni, Augusto Navone.

L’ironia dei social sulle elezioni di Olbia.

E cosi nelle bacheche e sui cellulari circola insistentemente un fischietto con la foto del primo cittadino, a ricordare l’ormai famoso “fruscia fruscia”, pronunciata proprio da Nizzi all’indirizzo dei sostenitori dell’avversario politico durante il confronto politico del ’97 con Giampiero Scanu (Gallura Oggi)

La notizia riportata su altri giornali

Volti puliti, alla prima esperienza politica, che hanno raggiunto un primo risultato importante: convincere l'elettorato a fidarsi di chi, in quei palazzi, non ha mai messo piede. Nella lista Insieme Per Olbia, nei primi tre posti ci sono 2 volti nuovi: Paola Tournier e Cristian Calaminici (Olbiapuntoit)

Un consiglio comunale nuovo di zecca o quasi. Per il M5S Maria Teresa Piccinnu (298). (La Nuova Sardegna)

A Carbonia vince Morittu. A Carbonia Morittu si è imposto con quasi il 66% su Luca Pizzuto, candidato di Articolo Uno, M5S, Pci e Psi (21%), e sull'esponente del centrodestra Daniela Garau (12,9%). Olbia e Carbonia l'hanno completato nelle prime ore del mattino, mentre a Capoterra all'alba mancava ancora una sezione. (AGI - Agenzia Italia)

Grande Coalizione

Settimo Nizzi l’ha promesso la sera stessa: “Sarà una giunta lampo”. In giunta dovrebbe rientrare anche Simonetta Lai, che potrebbe però assumere il ruolo della Cultura e Istruzione, insieme alla collega di lista (Lista Nizzi) Ivana Bolacchi che potrebbe essere delegata alla polizia locale e Protezione civile. (Gallura Oggi)

A Carbonia, invece, passa il centrosinistra e al primo turno vince il dem Pietro Morittu. Quanto ai risultati nei centri principali, ad Olbia Settimo Nizzi, ex deputato ed ex coordinatore regionale di FI, ha sconfitto Augusto Navone che guidava coalizione di centrosinistra: 52% contro il 47%. (Cagliaripad)

A sbancare nella Grande Coalizione sono state due liste: Olbia Democratica con 3752 voti e la Liberi 2632 voti: queste due liste costituiranno, presumibilmente, l'ossatura della prossima opposizione comunali. (Olbiapuntoit)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr