Silvia Romano apre un nuovo profilo Facebook con il nome Aisha

Silvia Romano apre un nuovo profilo Facebook con il nome Aisha
Notizie.it Notizie.it (Esteri)

Nel nuovo account social la ragazza ha come un’immagine del profilo una sua foto in cui sorride e in cui indossa il velo in un negozio di tessuti.

Silvia Romano ha aperto un nuovo profilo Facebook con il nome Aisha S.

È purtroppo ipotizzabile pensare che la scelta, lecita e legittima, di Silvia Romano di aprire un nuovo profilo social con il suo nome islamico possa riaccendere il fuoco delle polemiche e dell’odio nei suoi confronti.

Su altre fonti

Silvia Romano, i sospetti sui due masai incaricati di proteggerla nel villaggio. Silvia Romano su Facebook cita il Corano: «Chi è nemico sarà amico». . A due settimane dal rientro in Italia, la giovane ha scelto come foto profilo un'immagine che la vede sorridente in un negozio di stoffe, con un telo a coprirle il capo. (Il Messaggero)

«Nel nostro settore - spiega al Giornale Michele Marsiglia presidente di Federpetroli - le modalità non chiare della liberazione di Silvia Romano stanno generando molta curiosità. Ma se inseriamo questi elementi nello scenario del caso Silvia Romano e al ruolo dei servizi segreti turchi aggiungiamo il riscatto pagato in quel di Doha scopriamo un ruolo italiano molto definito. (ilGiornale.it)

Dopo la liberazione, infatti, la volontaria è diventata bersaglio degli haters sui social. Su disposizione del prefetto, come tutti gli obiettivi sensibili, Silvia Romano è sottoposta a una vigilanza rafforzata. (IL GIORNO)

Silvia Romano, Africa-express: il riscatto è stato pagato dal Qatar. Condividi. L’Italia non ha pagato il riscatto per la liberazione di Silvia Romano. La ragazza – scrive africa-express.info – si è trovata, suo malgrado al centro di un intrigo internazionale che l’ha costretta a restare prigioniera per 535 giorni. (Imola Oggi)

Al momento per tutelare la 24enne resterebbe il servizio che, in termini tecnici, si chiama 'vigilanza generica radiocollegata'. La sorveglianza andrà avanti con passaggi più frequenti delle pattuglie delle forze dell'ordine, davanti alla palazzina dove abita. (La Repubblica)

Silvia Romano, la cooperante italiana rapita dai miliziani di Al Shabaab e rimasta prigioniera per 18 mesi, ha aperto un nuovo profilo Facebook con il nome acquisito in seguito alla conversione all'Islam: Aisha S. Silvia Romano, i sospetti sui due masai incaricati di proteggerla nel villaggio. (Il Messaggero Salute)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti