Reggina bella ma ko, Sabiri lancia la Samp e Audero para un rigore

Reggina bella ma ko, Sabiri lancia la Samp e Audero para un rigore
Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria SPORT

Sampdoria (4-3-1-2): Audero 6,5; Bereszkynski 6 (45’ st Yepes s.v.

); Candreva 5,5 (18 ‘st Verre 6), Rincon 6; Sabiri 6,5; Leris 5 (18’ st De Luca 6), Caputo 5 (18 ‘st Quagliarella 5,5).

Reggina (4-3-3): Ravaglia 5,5; Pierozzi 6, Cionek 6, Gagliolo 6, Giraudo 6; Fabbian 6,5 (18’ st Majer 6), Crisetig 6,5, Liotti 6,5 (31’ st Cicerelli 5,5); Ricci 6 (15’ st Canotto 6), Ménez 6 (31’ st Gori s.v.

Le altre gare. (Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria)

Se ne è parlato anche su altri giornali

di Matteo Palmisano. Il vice di Marco Giampaolo, Francesco Conti, ha parlato della situazione relativa al calciomercato: sintonia tra il tecnico e i dirigenti della Sampdoria. Il tecnico blucerchiato, come spiegato proprio dal suo secondo, è dovuto tornare a casa in anticipo a causa di un’indisposizione. (ClubDoria46.it)

Il club blucerchiato ha infatti superato per 1-0 la Reggina nel secondo turno eliminatorio di Coppa Italia. Decisivo un calcio di rigore, procurato dal neoentrato De Luca e realizzato da Abdel Sabiri al minuto numero 66. (Calcio Atalanta)

Ci prepareremo bene per l’inizio di campionato. Stiamo stati bravi a mantenere la calma e siamo usciti bene nel secondo tempo con il controllo del gioco. (TUTTO mercato WEB)

Inzaghi e il fuorigioco, storia infinita: gol della Reggina da annullare, ma il regolamento è discutibile

Il portiere della Sampdoria, Emil Audero, si è raccontato in un’intervista alla Gazzetta dello Sport. L’estremo difensore blucerchiato si è soffermato sul lavoro della squadra e su alcuni aspetti del suo carattere, ponendo il focus sulla stagione alle porte. (Calcio In Pillole)

La direttrice di gara ha rivisto l’azione del gol di Lorenzo Crisetig e deciso di non convalidare l’1-1 ospite. Moviola Sampdoria-Reggina: giusto annullare per fuorigioco il gol di Crisetig. (Samp News 24)

Cicerelli è effettivamente in fuorigioco e il tocco di Cionek verso di lui è reale. Ma non c’è intenzionalità, bensì solo involontarietà, a tal punto che dovrebbe considerarsi come tocco reale, quello del calciatore sampdoriano (StrettoWeb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr