Polonia-Bielorussia: le “luci verdi” della società civile polacca

Polonia-Bielorussia: le “luci verdi” della società civile polacca
La Difesa del Popolo ESTERI

“Nessuno è illegale”. Continuano i tentativi disperati dei migranti di lasciare la Bielorussia ed entrare in Polonia.

Ora invece molte persone ci contattano perché vogliono aiutare

Polonia-Bielorussia: le “luci verdi” della società civile polacca.

“Molte persone – aggiunge Amelia – stanno mandando soldi, altri raccolgono beni necessità che stanno inviando verso il confine.

Settori della società civile polacca sostengono i diritti dei migranti come racconta Amelia, che chiede di non mettere il suo vero nome per evitare “problemi”. (La Difesa del Popolo)

Su altre testate

Secondo le autorità polacche, circa 5mila migranti sono accampati al confine, sul lato bielorusso. Ci sono circa 5mila migranti accampati al confine tra Polonia e Bielorussia e non sono preparati a neve e temperature polari. (PRESSENZA – International News Agency)

L’inefficienza del sistema e la corruzione. Le popolazioni all’interno dei confini mugugnano, perché per i Romani i barbari sono barbari, e nessuno li vuole vicini. Laterza, 2007. Immagine anteprima Rappresentazione di una battaglia tra romani e barbari, probabilmente Goti a giudicare dall’abbigliamento, sul cosiddetto Sarcofago Ludovisi del III secolo [Fonte: Storia digitale Zanichelli] (Valigia Blu)

Perché la zona è blindata a occhi e aiuti, nessuno può entrare, nessuno può uscire, nessuno sa cosa succede. Il timore è che la sconfinata foresta nasconda altre vittime, o chi lo potrebbe diventare presto (TGNEWS24)

A cosa servono le lanterne verdi per i migranti al confine Bielorussia-Polonia

La sua tomba, decorata da rami di abete e circondata da pietre, ora sta vicino ad altre due identiche, quella del 19enne siriano Ahmed Al-Hassan e quella di un migrante africano ignoto (La Stampa)

"Illuminiamo la notte dell’Europa e la sofferenza di uomini e donne esuli, che bussano alla porta e che non hanno luogo dove andare e dove stare. Noi non ci voltiamo dall’altra parte e lasceremo accesa sui nostri canali social la lanterna verde per chiedere all’Europa di accogliere queste persone. (Gazzetta della Spezia e Provincia)

Mikołaj Cierpisław ha 95 anni e vive a Werstok, un piccolo villaggio al confine. Ha deciso di accendere una luce verde alla finestra e aprire la sua casa a chi ha bisogno. (Today)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr