Quei 100 inviti per un party a Dowing Street durante il lockdown

Ticinonline ESTERI

Di qui le accuse delle opposizioni, dai laburisti ai liberaldemocratici, che rinfacciano a Johnson (sempre più sotto pressione) e al suo staff di aver violato platealmente le regole di cautela fissate proprio dall'esecutivo per tutta la durata del lockdown e imposte a milioni di britannici fra sofferenze e limitazioni.

A quanto riferisce in nottata la Bbc, al momento la polizia non ha ritenuto di aprire inchieste ufficiali, ma ha comunque preso contatti con funzionari di governo per approfondire i fatti - su cui è in corso da qualche tempo già un'indagine amministrativa interna all'apparato - e verificare se vi siano profili legali ancora rilevanti a un anno e mezzo di distanza

Nuove rivelazioni imbarazzanti sui media britannici a proposito dei meeting organizzati nel cortile di Downing Street tra membri dello staff del premier Tory, Boris Johnson, nella tarda primavera del 2020, in apparente violazione alle restrizioni del lockdown anti Covid allora in vigore. (Ticinonline)

La notizia riportata su altri giornali

Per appurare quanto accaduto, c'è già un'inchiesta interna a Whitehall e addirittura Scotland Yard sta valutando se aprire un'indagine. Quattro su dieci pensano inoltre che l’attuale primo ministro stia facendo un pessimo lavoro; e si tratta dell’opinione dei suoi stessi elettori (AGI - Agenzia Italia)

Serve che un minimo di 54 deputati conservatori invii lettere alla Commissione per far scattare la sfida per la leadership Ross, che è anche deputato e membro del Parlamento scozzese, ha avvertito che scriverà alla Commissione 1922, che organizza le competizioni per la leadership conservatrice, affinché registri la sua mancanza di fiducia nel primo ministro. (LaPresse)

"So che provano rabbia nei miei confronti per il governo che guido quando pensano che proprio a Downing Street le regole non vengono seguite correttamente dalle persone che le stabiliscono", ha detto Johnson in Parlamento. (Yahoo Finanza)

Party a downing street, il laburista starmer Johnson faccia la scelta giusta e si dimetta "L'opinione pubblica è convinta che lei stia mentendo, ha affermato Starmer. Gov Uk (Alexander Jakhnagiev) (il Giornale)

"Signor speaker, devo scusarmi. So che milioni di persone hanno fatto sacrifici negli ultimi 18 mesi e capisco la rabbia che provano dopo non aver potuto piangere i propri cari e vivere liberamente quando pensano che a Downing Street le persone che hanno fatto le regole non le hanno seguite". (Tiscali.it)

E capisco la rabbia che provano nei miei confronti e verso il governo che guido quando pensano che le regole non siano seguite da quelle stesse persone che le fanno». Il primo ha sottolineato che Johnson ha ammesso le proprie colpa «solo perché è stato beccato» sul fatto (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr