**Elezioni: via libera Verdi a intesa con Pd, si attende assemblea Si**

**Elezioni: via libera Verdi a intesa con Pd, si attende assemblea Si**
La Sicilia INTERNO

Roma, 5 ago.

Nelle ultime ore è circolata l'indiscrezione secondo la quale Sinistra Italiana avrebbe consultato gli iscritti sull'alleanza con i dem.

Ora si attende il responso dell'assemblea nazionale di Sinistra Italiana che si riunirà nelle prossime ore.

"E' una modalità prevista dalla Statuto ma non è detto che verrà utilizzata", precisano fonti di Si

Pubblicità. L'ultima parola per Sinistra Italiana è attesa dalla riunione dell'assemblea nazionale. (La Sicilia)

Ne parlano anche altri giornali

L'accordo tra Partito democratico, Azione e +Europa crea più di qualche difficoltà a La Sinistra e Europa Verde (Qui articolo). (il Dolomiti)

La pubblicazione, informa il ministero sul suo sito, si prefigge lo scopo di agevolare - per i cittadini, le forze politiche e tutti gli operatori del settore - le operazioni preparatorie delle prossime elezioni politiche nella circoscrizione Estero, fornendo dettagliate indicazioni sia per il deposito dei contrassegni (presso il ministero dell'Interno insieme al deposito dei contrassegni per il territorio nazionale: il 12 agosto dalle ore 8 alle ore 20, il 13 agosto dalle ore 8 alle ore 20 e il 14 agosto dalle ore 8 alle ore 16), sia per la presentazione delle liste e candidature (presso la cancelleria della Corte di appello di Roma, negli stessi giorni ed orari della presentazione delle liste per il territorio nazionale: il 21 agosto dalle ore 8 alle ore 20 ed il 22 agosto dalle ore 8 alle ore 20). (la Repubblica)

Ancora una giornata di passione, iniziata con Carlo Calenda che diceva che, fosse per lui, Sinistra Italiana ed Europa Verde non avrebbero posto in coalizione, e finita con i Verdi che dicono sì al Pd e con Fratoianni che prima di dire sì dovrà confrontarsi con la base. (L'HuffPost)

La Russa (Europa Verde): “La destra con deriva fascista rischia di vincere”

"Questo stesso sodalizio appare in questi giorni come apripista di un nuovo modello a livello nazionale, dove si fa strada l’urgenza di un’unica lista alternativa con Europa Verde, Sinistra Italiana e Movimento 5 Stelle – prosegue Del Regno – per costruire un progetto politico ambientalista, progressista e dei diritti civili. (il Resto del Carlino)

Nel M5S non ci si fa troppo la bocca, si teme di fare la figura dei rifiutati se alla fine non ci sarà alcuno strappo tra verdi e sinistra e Pd, ma sottotraccia il dialogo è in corso (la Repubblica)

Noi abbiamo fatto vari appelli di unità perché c’è una destra, con una deriva molto fascista, che potrebbe vincere e governare il paese “Ancora a livello nazionale dovevamo incontrarci con Letta – ha spiegato la portavoce di Europa Verde Siena Ginevra La Russa -. (RadioSienaTv)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr