MotoGP 2022. GP del Regno Unito a Silverstone, Fabio Quartararo: “Non penso a vincere. Ma non è impossibile”

MotoGP 2022. GP del Regno Unito a Silverstone, Fabio Quartararo: “Non penso a vincere. Ma non è impossibile”
Moto.it SPORT

Zarco è quello più costante, ma io sono stato molto costante nelle FP4.

Me la posso giocare, ma molto dipende dal LLP”. Si dice che si perda meno di un secondo: sei d’accordo?

Nel LLP si perde più di un secondo: non voglio rischiare una caduta, un paio di decimi non fanno la differenza.

“Ho fatto uno dei miei migliori giri in qualifica, ma non è stato sufficiente.

Il pilota della Yamaha è convinto di aver ottenuto il massimo dalla sua moto: “Ho fatto uno dei miei migliori giri di sempre in qualifica, ma non è bastato. (Moto.it)

Ne parlano anche altre testate

Nonostante lo spavento iniziale, ha ricevuto il via libera da parte dei medici e prenderà parte alle qualifiche Immediatamente portato via in barella, si è recato al centro medico sulle sue gambe accompagnato da alcuni membri del team Aprilia. (Tuttosport)

Miglior tempo di Aleix Espargarò nel terzo turno di prove libere del Gran Premio d'Inghilterra. Alle sue spalle Jorge Martin con la Ducati Pramac (+0.028) e Jack Miller con la GP22 factory, staccato di 78 millesimi. (Sport Mediaset)

Brutta caduta per il pilota dell'Aprilia Aleix Espargaró all'inizio delle quarte prove libere. Sul circuito di Silverstone il francese della Ducati gira in 1'57"767 precedendo lo spagnolo dell'Aprilia Maverick Vinales (1'57"865) e l'australiano Jack Miller (1'57"931), suo compagno di marca, che partiranno con lui in prima fila. (Adnkronos)

MotoGP, Espargaró eorico: 6° dopo la caduta. Il sabato di Aleix a Silverstone

É comunque tuta italiana la prima fila del gran premio di Silverstone di MotoGP. Incredibile impresa di Aleix Espargaro, primo nelle qualifiche della 12esima tappa di MotoGP a Silverstone ma il miglior tempo è di Zarco (Sportitalia.it)

Qui sarà preceduto da unche non è riuscito ad andare oltre il quarto miglior tempo e da, quinto e più veloce di lui di cinque millesimi. Proprio sul finale è stato il francese del team Pramac, alla guida della Ducati, a firmare il miglior crono assoluto che in 1’57.767 corrisponde anche al nuovo record del tracciato. (inSella)

Poi, dopo il controllo al centro medico, il pilota dell'Aprilia è sceso in pista per il Q2 e ha completato un giro eroico chiudendo con il 6° tempo nonostante il dolore a entrambi i calcagni (si è pure fatto un'infiltrazione). (Sky Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr