Alzheimer, sensibilizzazione e raccolta fondi. è in programma la "Maratona Diffusa"

CesenaToday SALUTE

La Maratona diffusa sarà anche l’occasione per raccogliere firme per una petizione nazionale per il diritto alla cura delle persone con demenza. Dal 16 al 21 settembre, in concomitanza con la giornata mondiale Alzheimer, è in programma anche nel nostro territorio la "Maratona diffusa", un evento di sensibilizzazione, orientamento sulle demenze e di raccolta fondi, promosso dalla Fondazione Maratona Alzheimer previsto in diverse piazze nell'Unione Cesena Valle Savio e a Cesenatico (CesenaToday)

Su altre fonti

3 NON C'É LA DIAGNOSI PRECOCE BISOGNA ASPETTARE ALCUNI SEGNALI. FALSO La diagnosi è possibile anche quando si manifestano i primi sintomi Le prenotazioni sono aperte: si può scrivere a [email protected] (Il Messaggero)

Le lezioni si svolgeranno nei locali della Fondazione Giorgio Tesi Onlus in via di Badia 14, Bottegone, e sarà necessario essere muniti di green pass. di Pietro Massaini. PISTOIA – Nasce un’iniziativa a sostegno dei familiari di persone affette da Alzheimer e altri tipi di demenza. (Report Pistoia)

Settembre è il mese di sensibilizzazione e informazione sull’Alzheimer e altri tipi di demenza. Sabato 25 settembre alle 10 visita a Villa Margon nell’ambito del progetto L’arte nel cuore, nel cuore dell’arte, con accompagnamento individualizzato a favore di persone con demenza e familiari. (TrentoToday)

Trento, mese di sensibilizzazione sull'Alzheimer: iniziative Sono molte le iniziative realizzate e patrocinate da diverse realtà territoriali, sotto il coordinamento del Tavolo di monitoraggio del Piano provinciale demenze. (Trento Today)

Per il malato di Alzheimer può essere impossibile riconoscere i numeri o compiere calcoli. Queste le altre iniziative promosse dal Gruppo Orpea in occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer:. IL NUMERO AMICO. (TrevisoToday)

Verrà trasmesso su questa pagina del sito, sul canale facebook di Auxologico, sul sito di Auxologico e su youtube di Auxologico Queste alterazioni sono di gravità tale da interferire con l’autonomia e con le normali attività della vita quotidiana. (gazzettadimilano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr