AstraZeneca, possibile il richiamo con un altro vaccino a mRna

Altri dettagli:
Vanity Fair Italia INTERNO

I numeri su Johnson & Johnson sono invece troppo piccoli per indagare questo aspetto.

Anzi, secondo alcuni esperti gli effetti immunitari di un mix vettore virale ed mRna sarebbero anche superiori al trattamento col solo vaccino AstraZeneca.

LEGGI ANCHE. Vaccino AstraZeneca: nuove valutazioni in arrivo per le somministrazioni in base all’età. LEGGI ANCHE. Vaccini, rischio di decesso ridotto del 95% a 35 giorni dalla prima dose

In Italia, come detto, poco più di due milioni di persone sotto i 60 anni hanno ricevuto il vaccino anglosvedese. (Vanity Fair Italia)

Su altre fonti

Le persone sotto i 60 anni e sono attualmente 2.400 che hanno prenotato volontariamente la vaccinazione AstraZeneca e devono ancora riceverla "manterranno il primo appuntamento e verranno vaccinati con un vaccino del tipo mRna", come Pfizer o Moderna. (La Repubblica)

I dati sull'approccio combinato – prima dose con AstraZeneca e seconda con un vaccino a mRna – sono ancora limitati e non ufficialmente pubblicati, tuttavia il profilo di sicurezza e l'efficacia sembrano molto favorevoli. (Wired.it)

A rassicurare la popolazione è il direttore di Pneumologia dell’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliana Isontina, Marco Confalonieri intervenuto ieri nella trasmissione Screenshot. Non c’è nessun problema per la propria salute per chi si vedrà cambiata la dose da Astrazeneca ai vaccini Mrna. (Telefriuli)

C'è la circolare, AZ solo a over60. I richiami degli under60 con vaccini diversi

Sono circa 900mila gli italiani sotto i 60 anni che hanno fatto la prima dose di vaccino con Astrazeneca e ora dovranno effettuare il richiamo con Pfizer o Moderna. I richiami, come è stato chiarito nella circolare del ministero della salute, andranno effettuati rispettando il lasso di tempo inizialmente previsto per Astrazeneca, dunque 8-12 settimane dopo la prima dose. (LaC news24)

È quanto riporta la circolare con il parere del Cts sui vaccini. "Il vaccino Janssen - si legge - viene raccomandato, anche alla luce di quanto definito dalla CTS di AIFA, per soggetti di età superiore ai 60 anni". (AGI - Agenzia Italia)

Per persone che hanno ricevuto la prima dose di tale vaccino e sono al di sotto dei 60 anni di età, si legge, "il ciclo deve essere completato con una seconda dose di vaccino a mRNA (Comirnaty o Moderna), da somministrare ad una distanza di 8-12 settimane dalla prima dose" (Alto Adige)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr