Scoperta banda di usurai, tra le vittime anche Marco Baldini

Scoperta banda di usurai, tra le vittime anche Marco Baldini
L'HuffPost INTERNO

Dell’organizzazione facevano parte anche Matteo Reina e Giovanni Cannatella, anche loro finiti ai domiciliari e Achille Cuccia che ha avuto il divieto di dimora a Palermo.

La banda operava tra Palermo e Roma.

“Venerdì vengo a Roma e ci resto fino a venerdì”, aggiungeva Cillari con tono minaccioso

Era lui a gestire la banda di usurai che per anni ha prestato denaro a tassi che arrivavano al 140% a decine di vittime: imprenditori, professionisti, antiquari e nomi eccellenti dello spettacolo come il conduttore Marco Baldini (L'HuffPost)

Su altri giornali

Evidenze investigative lasciano intendere come le vittime possano essere molte di più di quelle già individuate. (Giornale di Sicilia)

Nella vita privata, come da lui stesso raccontato più volte in tv, Marco Baldini è stato pesantemente condizionato dal vizio del gioco d’azzardo. Era lui a gestire la banda di usurai che per anni ha prestato denaro a tassi che arrivavano al 140% a decine di vittime: imprenditori, professionisti, antiquari e nomi eccellenti dello spettacolo come per l’appunto Marco Baldini. (BlogSicilia.it)

Si potrà essere anche incavolato con me ma come può fare un amico a cui devi dei soldi». Nooo, non me lo sarei mai aspettato, avevo buoni rapporti con lui, era un amico, quasi uno di famiglia». (Corriere del Mezzogiorno)

Marco Baldini e le telefonate dei palermitani per avere indietro i soldi, “Ora saliamo e ti rompiamo le corna”

shadow. Era Salvatore Cillari, fratello di un boss all’ergastolo, a gestire la banda di spietati usurai palermitani che per anni ha prestato denaro a tassi che arrivavano al 140% a decine di vittime. Imprenditori, professionisti, antiquari e nomi eccellenti dello spettacolo, tra i quali, racconta l’inchiesta della Procura di Palermo, il conduttore radiofonico toscano Marco Baldini (Corriere del Mezzogiorno)

Per loro c'è la possibilità di accedere a importanti forme di sostegno economico grazie ai fondi previsti per le vittime di usura" Nei confronti di Achille Cuccia è stata invece applicata la misura del divieto di dimora nel territorio del comune di Palermo (Rai News)

“Marco vedi che io ti ho voluto bene e ti ho rispettato come un fratello Marco – dice Cillari – e tu non mi puoi trattare così”. “Lo so – aggiunge Marco Baldini – e sarai trattato come tale!!! (BlogSicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr