Luna Rossa vince e si prepara alla Coppa America

Luna Rossa vince e si prepara alla Coppa America
Approfondimenti:
Virgilio Sport SPORT

Era già accaduto nel 1992 e nel 2000 (anche in questo caso con Luna Rossa).

Luna Rossa ci è riuscita.

Un successo cercato a lungo che riporta un’imbarcazione italiana alla finale di Coppa America a distanza di ben 21 anni.

L’appuntamento è fissato per il prossimo 6 marzo quando, sempre nelle acque del Golfo neozelandese di Hauraki, Luna Rossa sfiderà la temibile Emirates Team New Zealand.

Ora toccherà alla nuova Luna Rossa, fino ad ora splendida, provare a dare fastidio a Emirates Team New Zealand

(Virgilio Sport)

Su altri giornali

Importante anche la condizione del vento, leggero, che ha dimostrato come la barca italiana sia fortissima con aria sotto i 12 nodi. Anche in questa ultima giornata di regate non c’è stato modo per Ineos Uk di risalire nello score e di invertire il corso degli eventi. (Video - La Stampa)

Personalità di spicco sono i due offside control ovvero Andy Maloney (“cyclor” micidiale durante la Coppa America 2017) e Josh Junior (anch’egli trionfatore quattro anni fa ai Caraibi). Il patron e team principal è Matteo de Nora, nato negli Stati Uniti d’America da padre italiano e madre svizzera. (OA Sport)

Facile quindi immaginare che Ben Anslie sarà molto aggressivo in partenza per cercare di mettere in difficoltà gli italiani sul loro terreno Le condizioni di vento oggi si prevedono sotto i 12 nodi, in direzione da Nord e sul campo di regata A. (La Gazzetta dello Sport)

Urla e champagne, e Bruni sfida New Zealand: "Per batterci dovrete passarci di sopra"

Gilberto Nobili. vela. Luna rossa. Nuova Zelanda. Coppa America. Prada Cup. Team New Zealand. Michele Crotti. Denis Corti. Antonio Martin. Da 21 anni l’imbarcazione italiana non vinceva la selezione degli sfidanti. (Reggionline)

Una vittoria senza mezzi termini, un dominio assoluto e che ha ritardato l'accesso alla fase finale solo per il lockdown imposto dalle autorità. Nella prima regata Luna Rossa ha conquistato la testa senza problemi chiudendo con un distacco vicino ai due minuti. (ArezzoNotizie)

Francesco Bruni è un fiume in piena, ha mantenuto un atteggiamento anglosassone fino al taglio della linea dell’ultima regata. Checco Bruni, co-timoniere della barca italiana: "Per batterci dovranno passarci sopra”. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr