Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60
AvellinoToday ECONOMIA

Astrazeneca da oggi a 60-79enni. L'orientamento del Consiglio superiore di Sanità è quello di somministrare il vaccino AstraZeneca in via preferenziale agli over 60;. Non emergono controindicazioni per i richiami.

Il commissario Figliuolo ha spiegato che da oggi 8 aprile sarà aperta alla categoria 60-79 anni la vaccinazione con Astrazeneca.

Il Generale Figliuolo ha chiesto ai Presidenti delle Regioni di continuare le somministrazioni dando priorità alle persone fragili e ultra-ottantenni. (AvellinoToday)

Su altre testate

La decisione è arrivata nel corso della riunione dei ministri della salute dell’Unione Europea che ha seguito la diffusione del parere dell’Agenzia Europea del Farmaco (Ema). IL GOVERNO ITALIANO, analogamente a quelli di Germania, Francia e Spagna, ha adottato un atteggiamento più cauto rispetto all’Ema. (Il Manifesto)

Così il direttore della clinica malattie infettive San Martino di Genova Matteo Bassetti, che è intervenuto alla trasmissione di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora. Così il direttore della clinica malattie infettive San Martino di Genova intervenuto su Rai Radio1 a Un Giorno da Pecora. (LaPresse)

Comunicato il “possibile legame” con la somministrazione del vaccino Astrazeneca e alcune rare trombosi. L’elenco dell’Ema comprende la mancanza di respiro, dolore al petto, gonfiore delle gambe, dolore addominale persistente, sintomi neurologici e lividi che compaiono senza motivo. (Il Fatto Quotidiano)

Raccomandato l’uso preferenziale del vaccino di AstraZeneca per gli over60: perché è stata presa questa decisione

"È essenziale seguire un approccio coordinato in tutta la Ue", ha detto la commissaria Ue alla Salute, Stella Kyriakides. E anche l’Italia ha deciso lo stop "preferenziale" sotto i 60 anni. (QUOTIDIANO.NET)

Nei frigoriferi delle Regioni ad oggi ci sono almeno 1,8 milioni di dosi di Astrazeneca. Le prenotazioni fissate fino a maggio da rinviare o cancellare, i richiami per almeno 2 milioni e 300mila italiani da gestire, le fasce d'età da rivedere. (Giornale di Sicilia)

Gli episodi sono rari ma superiori all’aspettato nei soggetti sotto i 60 anni e inferiori all’aspettato oltre i 60 anni d’età" Più nello specifico, i primi due lo hanno previsto per chi aveva più di 60 anni, mentre il terzo ha abbassato la soglia addirittura fino ai 55. (Ohga!)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr