Libia: Conte, "cessate il fuoco condiviso da tutti gli attori e duraturo". L'annunciata presenza di Haftar "è un ottimo segnale"

Servizio Informazione Religiosa Servizio Informazione Religiosa (Esteri)

“Non possiamo pensare – ha precisato il premier – che la comunità internazionale possa in modo impositivo e arrogante decidere il destino e il futuro della comunità libica, per quanto la comunità libica attualmente sia molto divisa”.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.