Fase 2: movida a Brescia, stop alla piazza dopo le 24

Rai News Rai News (Interno)

La decisione del sindaco Del Bono Fase 2: movida a Brescia, stop alla piazza dopo le 24 Dopo un venerdì sera troppo affollato, il primo dopo la riapertura, a mezzanotte chiuso Piazzale Arnaldo, cuore della movida in centro città.

Su altre testate

Il coprifuoco vale 48 ore, fino a stasera: chi trasgredisce dovrà pagare una multa dai 400 ai 3 mila euro. Il carnaio (3 mila persone circa) è diventato ingestibile alle 22: aperitivisti senza mascherina, bevute bocca a bocca, qualche rissa. (Corriere della Sera)

Play Replay Play Replay Pausa Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio Indietro di 10 secondi Avanti di 10 secondi Spot Attiva schermo intero Disattiva schermo intero Skip Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi. (BresciaToday)

La decisione è stata presa dopo che, venerdì 22 maggio, fuori da bar e ristoranti si sono verificati assembramenti e il mancato rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, ed è stato accertato il mancato corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. (QuiBrescia.it)

Ieri due agenti della polizia locale di Brescia sono stati aggrediti e spintonati al comando di via Donegani da un automobilista che era stato fermato e risultato positivo all’etilometro. Poco prima di mezzanotte la Polizia locale ha ricevuto l’ordine di impedire nuovi ingressi. (Il Fatto Quotidiano)

È stata emessa infatti una nuova ordinanza che limita l'orario di apertura dei locali nel cuore della movida, in piazza Arnaldo: saranno coinvolti tutti i pubblici esercizi e le attività artigianali alimentari, nei giorni 23 e 24 maggio, dalle ore 21.30 alle ore 5:00 del giorno successivo. (TUTTO mercato WEB)

Secondo quanto riportato nell’ordinanza il mancato rispetto è punito ai sensi dell'art. La prossima settimana sarà convocato il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica per valutare le soluzioni più idonee per gestire al meglio la situazione. (Yahoo Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr