Caso Djokovic, arriva la decisione dell’Australia: pioggia di polemiche

Caso Djokovic, arriva la decisione dell’Australia: pioggia di polemiche
Tuttogossipnews - SPORT

– Dopo le critiche di Stefanos Tsitsipas, un altro duro colpo per il serbo che ha annunciato che farà ricorso.

– Nuovo colpo di scena per Novak Djokovic in Australia che stavolta coglie tutti di sorpresa e rischia di far discutere.

La decisione del ministro costerà l’espulsione dal paese e la non possibilità di rientrare in Australia per tre anni

L’Australia ora rischia di espellere Djokovic che di conseguenza non potrebbe disputare lo Slam dopo dieci giorni di polemiche. (Tuttogossipnews -)

Se ne è parlato anche su altri giornali

"Oggi ho esercitato il mio potere ai sensi della legge sull'immigrazione per cancellare il visto del signor Novak Djokovic per motivi di salute e ordine, sulla base del fatto che ciò fosse nell’interesse pubblico - si legge in una nota del ministro - Nel prendere questa decisione, ho considerato attentamente le informazioni fornitemi dal Ministero dell’Interno, dalla Australian Border Force e dal signor Djokovic. (Gazzetta di Parma)

Il verdetto sull’annullamento del visto di ingresso di Novak Djokovic in Australia non è arrivato. Il ritardo nella decisione da parte del ministero potrebbe dipendere dal voler rendere inutile ogni ricorso, visto che in caso di espulsione, ogni udienza non si potrebbe tenere prima di lunedì con Nole impossibilitato a giocare. (Corriere della Sera)

Io vi servo in cima a quel muro!”) – c’è Hawke. Però, intanto, sul quel muro alla frontiera – come il Colonnello Jessep in Codice Rosso (“voi mi volete su quel muro! (IlNapolista)

Novak Djokovic, cancellato di nuovo il visto: cosa succede ora

La decisione del governo: il numero uno al mondo non prenderà parte agli Australian Open. Novak Djokovic deve lasciare l’Australia. Djokovic aveva vinto il ricorso contro un primo annullamento del visto di ingresso, per violazione delle normative anti Covid, in quanto la documentazione sanitaria relativa alla sua esenzione al vaccino non era stata ritenuta valida. (LaPresse)

Il nome di Novak Djokovic campeggia ancora in cima alla lista, testa di serie numero uno, campione uscente, favorito della vigilia. Nel caso, però, che Djokovic dovesse perdere la sua partita contro il governo australiano, scatterebbe il 'piano B'. (AGI - Agenzia Italia)

Nel prendere questa decisione, ho considerato attentamente le informazioni fornitemi dal Dipartimento degli affari interni, dall'Australian Border Force e dal signor Djokovic. 14 Gennaio 2022. Il Ministro dell'Immigrazione del Governo Australiano ha annullato il visto di Novak Djokovic, avvocati al lavoro per un'ingiuzione immediata. (Sportal)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr