Covid: Tar annulla Circolare ministero sulla gestione domiciliare dei pazienti e “vigilante attesa”

Covid: Tar annulla Circolare ministero sulla gestione domiciliare dei pazienti e “vigilante attesa”
La Stampa INTERNO

Siamo riusciti a dimostrare che le linee guida ministeriali erano di fatto uno strumento per vincolare i medici alle eventuali responsabilità che derivano dalla scelta terapeutica.

È chiaro che Speranza non può rimanere un minuto di più, Mario Draghi e le forze di maggioranza prendano atto del fallimento»

Il governo ha di fatto privato i cittadini delle cure domiciliari precoci paralizzando la sanità territoriale e portando al collasso il sistema ospedaliero». (La Stampa)

Ne parlano anche altre testate

Filippo Della Santa, 15.01.2022. Fonte: https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-il_tar_boccia_la_tachipirina_e_vigile_attesa__in_contrasto_con_lattivit_del_medico/39130_44776/ (Come Don Chisciotte)

Il Tar annulla la Circolare nella parte in cui prevede la “vigilante attesa” nei primi giorni della malattia e pone indicazioni di non utilizzo di farmaci. Questa decisione cristallizza una volta per tutte quale sia il ruolo del medico di medicina generale, ovvero agire e non lasciare i malati Covid ad attendere l’evolversi della malattia” (La PekoraNera)

Annullata quindi la Circolare del Ministero della Salute aggiornata al 26 aprile 2021. Su questo era scattato il ricorso del Comitato, e ieri il Tar ha dato via libera a ciascun medico di curare gli affetti dal virus come vuole. (L'Ecodelsud.it)

Covid: annullata dal Tar la circolare del Ministero sulla vigile attesa

11 della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea) e per la ricerca e condivisione della verità sui principali argomenti e fatti di rilevanza sia locale che globale]. Puoi leggere anche su www. (Catania CreAttiva)

Meloni: "si dimetta subito". Dopo la sentenza del Tar del Lazio che boccia il protocolli su "tachipirina e vigile attesa" del Ministero della Salute, Giorgia Meloni chiede la testa di. 15.01.2022, Sputnik Italia. (Sputnik Italia)

Secondo quest’ultima si tratta di una decisione che «cristallizza una volta per tutte quale sia il ruolo del medico di medicina generale, ovvero agire e non lasciare i malati Covid ad attendere l’evolversi della malattia» (L'INDIPENDENTE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr