Mario Fabbroni La varianti del Covid sono pericolose, soprattutto per i giovani.

Mario Fabbroni La varianti del Covid sono pericolose, soprattutto per i giovani.
Leggo.it SALUTE

Dei casi provocati dalle varianti (23.343), quasi 20.000 (19,995) erano dovuti alle varianti.

Mario Fabbroni. La varianti del Covid sono pericolose, soprattutto per i giovani.

La variante brasiliana è stata rilevata soprattutto nella fascia 40-59 anni (30,4%) e da zero a 19 anni (22,4%), a seguire nelle fasce d'età 20-29 (18,8%), 60-79 (16,5%9 e over 80 (11,9%)

Per le altre due varianti i numeri sono molti più bassi, con percentuali diverse nelle diverse fasce d'età. (Leggo.it)

Su altre fonti

Le varianti covid triplicano il rischio ricovero nei giovani tra i 20 e 39 anni, questi i risultati di uno studio pubblicato su Eurosurveillance. (Notizie.it )

Ad Assis, città dello Stato di San Paolo, un 30enne è morto di Covid il giorno prima del matrimonio. Bruno e Beatriz avevano fissato il loro giorno speciale un anno fa. (CronacaSocial)

Fra gli strumenti utili in questa fase dell'epidemia, nella quale giocano un ruolo anche le varianti, gli autori della ricerca indicano i test diagnostici e la tracciabilità come misure cruciali per ridurre la diffusione del virus Nello specifico le classi di età comprese fra 20 e 39 anni e fra 40 e 59 anni, come fra i giovanissimi da zero e 19 anni. (IlCorrierino.com)

Covid | lo studio in Europa | “Le tre varianti più diffuse aumentano i ricoveri dei più giovani” Analizzati oltre 23mila casi in sette paesi

"Queste tre varianti presentano una aumentata trasmissibilità e, alcune di queste, mutazioni specifiche che potrebbero avere un impatto sia sull'immunità naturale di chi è guarito dalla malattia che su quella indotta dai vaccini" In particolare, rispetto ai casi Covid non dovuti alle tre varianti, la variante inglese (oggi prevalente in Italia al 91,6%) comporterebbe per la fascia d'età 20-39 un rischio di ospedalizzazione triplo e per la fascia 40-59 un rischio di ospedalizzazione di 2,3 volte maggiore. (Notizie - MSN Italia)

Ma c’è un’altra certezza: il Covid-19 non è il primo e non sarà l’ultimo della famiglia dei Coronavirus a mettere in pericolo il pianeta intero. Gli esperti ne sono certi: la pandemia finirà, e il virus killer che ha messo in ginocchio il mondo sarà presto ridotto sindrome influenzale, tenuta facilmente sotto controllo dal vaccino annuale, al pari di quello stagionale. (QC QuotidianoCanavese)

È la conclusione dello studio sulle tre varianti più diffuse in Europa in questo momento: inglese, sudafricana e brasiliana che aumentano, grazie alla loro trasmissibilità, i ricoveri della fascia più giovane della popolazione. (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr