La crisi della supply chain potrebbe durare ancora a lungo, e portarci in stagflazioneHDblog.it

Approfondimenti:
MPS
HelpMeTech ECONOMIA

A causa dei vari blocchi, ritardi e chiusure, le aziende sono costrette ad aumentare i prezzi senza che ci sia una crescita economica. Potremmo andare avanti ancora per due anni.Read More L'articolo La crisi della supply chain potrebbe durare ancora a lungo, e portarci in stagflazioneHDblog.it proviene da HelpMeTech . (HelpMeTech)

Su altri giornali

I consumi privati, come atteso, rileva il Csc, "sono ripartiti nel 2° trimestre (+12 miliardi, pari a +5,0%), trascinati dalla spesa in servizi (viaggi e spese fuori casa). E' quanto rileva il Centro Studi di Confindustria nella sua congiuntura flash pubblicata oggi e nella quale emerge che sta proseguendo "spedito il recupero del pil". (Adnkronos)

“I consumi privati, come atteso, sono ripartiti nel secondo trimestre (+12 miliardi, pari a +5%), trascinati dalla spesa in servizi (viaggi e spese fuori casa). Il 2021, comunque, potrebbe chiudersi con un recupero vicino al +6%”. (Irpiniaoggi.it)

La frenata dell'industria già vista a luglio (+6,6% annuo da +9,9%) potrebbe intensificarsi nei mesi successivi. Finora, nei prezzi al consumo italiani non si legge un impatto dei rincari delle commodity non energetiche, né della loro scarsità. (Borsa Italiana)

Pil, Confindustria "Continua recupero economia, vicino +6"

Il 58,2% delle imprese marchigiane attive della fabbricazione di mobili sono collocate nella provincia di Pesaro, il principale polo del settore in regione (731 imprese) Le prospettive sono buone per il prossimo futuro, in linea con la ripresa economica attesa” sottolinea il Centro studi di Confindustria. (Laprovinciadifermo.com)

Il report di Confindustria: “Il 2021 potrebbe concludersi con una crescita intorno al 6 per cento”. Il 2021, comunque, potrebbe concludersi con un recupero vicino al 6%”. (News Mondo)

Italia. Pil, Confindustria "Continua recupero economia, vicino +6" Pil, Confindustria "Continua recupero economia, vicino +6". ROMA - ’’Dopo il forte rimbalzo del secondo trimestre (+2,7%), nel terzo trimestre i principali indicatori stanno tenendo, nonostante gli effetti della scarsità di alcune materie prime e semilavorati e la ripresa dei contagi. (Quotidianodiragusa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr