22.02 18:08 - DERBY - Milan-Inter, scattano identificazioni e multe per gli assembramenti fuori San Siro

22.02 18:08 - DERBY - Milan-Inter, scattano identificazioni e multe per gli assembramenti fuori San Siro
Napoli Magazine SPORT

Ma resta la violazione delle regole di distanziamento, senza contare che molte persone non indossavano correttamente la mascherina o non la portavano affatto.

Si parla di oltre 5.000 tifosi arrivati nei pressi del Meazza prima del match: non solo ultras di entrambe le squadre ma anche famiglie intere o padri con figli, per questo - spiega Repubblica - le forze dell'ordine hanno preferito non intervenire per evitare che qualcuno si facesse male. (Napoli Magazine)

Su altri giornali

Massimo Galli, uno dei primari dell'ospedale Sacco di Milano, ha rilasciato analizzato gli assembramenti di ieri dei tifosi fuori allo stadio San Siro e non solo. Massimo Galli, Direttore malattie infettive all’ospedale Sacco di Milano, è intervenuto a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo: “Sono speranzoso a tal punto da pensare che ci sarà una partecipazione popolare importante a favore del vaccino, ma il punto è averlo. (AreaNapoli.it)

Può il #Milan essere ostaggio, anche nella comunicazione, dell'accordo di #Ibrahimovic con #Sanremo2021? Ibrahimovic a Sanremo, le critiche nei confronti di Zlatan: “è stato capace di svendersi per soldi” [] (Di lunedì 22 febbraio 2021) Tra ironia e frecciate. (Zazoom Blog)

Un lavoro – è stato spiegato – che non si prevede semplice anche perché gran parte di tifosi era a volto coperto con mascherine protettive, sciarpe o altro. (gazzettadimilano.it)

Gigio Alberti, febbre da derby: "Grande Milan finora, ma sono realista: non è da titolo"

Secondo quanto riporta Repubblica gli inquirenti sono al lavoro per identificare i responsabili, in arrivo multe pesantissime. Ora, secondo quanto riferisce Repubblica, gli inquirenti hanno iniziato ad analizzare le immagini. (AreaNapoli.it)

Ecco i nostri 5 motivi per cui i tifosi nerazzurri possono e devono credere di riuscire a interrompere il decennale digiuno di trofei. Che Antonio Conte sia un tecnico bravo, preparato e vincente, onestamente, non ci sarebbe nemmeno più bisogno di dimostrarlo. (Calcio News 24)

Non per chiudere con un colpo basso, ma oggi il derby in tv lo vedrà tutto il mondo. Non si era fatto la bocca allo scudetto, con quella serie di imbattibilità e di primati in classifica? (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr