Djokovic in gabbia aspetta l’ultimo verdetto

Djokovic in gabbia aspetta l’ultimo verdetto
Approfondimenti:
QUOTIDIANO NAZIONALE SPORT

Da qui il sospetto dei ’Nolisti’ che il governo stia sfruttando Djokovic per fini politici e di consenso

Da quel momento Nole è in stato di fermo per la seconda volta.

Non sarà però Kelly, giudice ’locale’, ad occuparsi del caso, che passa alle toghe della Corte federale.

Per la seconda volta il governo australiano ha revocato il visto d’ingresso di Nole Djokovic.

(QUOTIDIANO NAZIONALE)

Su altre fonti

Un punto non banale, visto che qualora il caso fosse ascoltato dall'intera corte, il ministro non avrebbe alcuna possibilità di impugnare qualsiasi decisione presa. Djokovic nuovamente nell’hotel per rifugiati: colpo di scena, il Governo australiano cambia tutto Novak Djokovic è detenuto nuovamente nel Park Hotel di Melbourne dopo il secondo annullamento del suo visto d’ingresso in Australia. (Sport Fanpage)

Gli avvocati di Djokovic dovrebbero presentare ricorso contro l'annullamento, come già successo dopo il primo. È la seconda volta che il visto di Djokovic viene cancellato da quando è arrivato a Melbourne la scorsa settimana per difendere il suo titolo agli Australian Open. (Corriere della Sera)

Il ministro dell'Immigrazione Alex Hawke ha usato il suo potere personale per annullare il visto del tennista serbo. Il tennista serbo era stato sorteggiato nel tabellone del torneo che prende il via lunedì. (La Repubblica)

L'agente di Novak Djokovic: "Profondamente dispiaciuta, ho sbagliato io"

Il suo racconto dell’interrogatorio tratteggia uno scenario da incubo: “Che schifo”. L’interrogatorio da incubo di Renata Voracova in Australia: “Adesso spogliati” Esattamente come Djokovic, anche Renata Voracova è stata espulsa dall’Australia per aver presentato un’esenzione medica dal vaccino anti Covid ritenuta non valida. (Sport Fanpage)

Il premier Scott Morrison gli ha subito espresso sostegno sottolineando che si sono voluti proteggere i risultati dei sacrifici degli australiani. Dopo quattro giorni di polemiche, il ministro Hawke ha usato i suoi poteri discrezionali per cancellare il visto di 'Nole', la cui validità era stata ripristinata da un giudice lunedì scorso. (AGI - Agenzia Italia)

In Australia è cominciata l'ultima notte prima della decisione definitiva sul caso Novak Djokovic, che sarà presa dal tribunale federale nella notte italiana di domenica 16 gennaio. Una delle questioni rimaste aperte nei giorni scorsi è relativa all'errore commesso dal numero uno al mondo nella compilazione del formulario per entrare nel Paese. (Tennis World Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr