Djokovic resta in Australia: espulsione sospesa e stato di fermo

Djokovic resta in Australia: espulsione sospesa e stato di fermo
Per saperne di più:
Tuttosport INTERNO

Djokovic dovrà recarsi nuovamente in una struttura di detenzione a Melbourne domani mattina, dopo l'audizione davanti ai funzionari dell'ufficio immigrazione australiano.

Il luogo sarà perciò tenuto segreto

(AUSTRALIA) - I legali del ministero dell'Immigrazione australiana hanno acconsentito a non espellere Novak Djokovic dal Paese fino a quando l'esame del ricorso del tennista contro la cancellazione del visto non sarà finito. (Tuttosport)

Ne parlano anche altri media

Novak Djokovic è di nuovo in detenzione. Il campione è stato portato al Park Hotel, il centro di detenzione Carlton dove era stato trattenuto dopo la prima cancellazione del suo visto, e dove passerà almeno una notte in attesa dell’udienza della Corte federale che si terrà domenica, durante la quale sarà discusso il suo appello contro l’espulsione dal Paese. (Corriere del Ticino)

Nel compilare la documentazione per il visto, pero', aveva mentito sostenendo di non aver viaggiato nei 14 giorni precedenti il suo arrivo in Australia quando invece era stato visto a Montecarlo, in Spagna e in Serbia. (AGI - Agenzia Italia)

Nadal: «Con o senza di lui, AO grande comunque». «L'Australian Open è molto più importante di qualunque giocatore». La presenza del serbo nel paese è ritenuta una minaccia perché «potrebbe incoraggiare sentimenti contro la vaccinazione» e per questa ragione venerdì il governo gli aveva cancellato il visto per la seconda volta. (Bluewin)

Diego Nargiso controcorrente su Novak Djokovic

La pena massima sarebbe 3 anni di carcere, ma nel caso di Djokovic è probabile solamente una multa. Il serbo non potrebbe partecipare ai prossimi 3 Australian Open, e il sogno Golden Slam si accartoccerebbe quasi irrimediabilmente davanti ai suoi occhi. (Eurosport IT)

Novak Djokovic è stato posto nuovamente in stato di detenzione amministrativa dalle autorità australiane. Ora la palla passa alla giustizia federale che domenica dovrà pronunciarsi sul caso (RSI.ch Informazione)

E di Tennis Australia, madornale: si è arrogata il diritto di poter andare oltre le regole del governo. Aveva l'esenzione - chiosa Nargiso -, e io come governo avrei aspettato nel fare l'esibizione muscolare. (Sportal)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr