La battaglia social di Giulia contro il tassista violento

La battaglia social di Giulia contro il tassista violento
LA NAZIONE INTERNO

La battaglia per la ragazza aggredita dal tassista può e deve diventare la battaglia di tutti: "È capitato a lei, poteva capitare a tutti.

Giulia, compositrice e pianista amatissima, forte del suo tesoro di followers, ha dimostrato che i social, se usati per il giusto fine, possono diventare ‘sociali’.

"Il video – spiega la pianista – è stato fatto da persone che hanno ripreso solo l’atto finale della violenza

Giulia non era lì, ma assieme all’amica Martina Rojas Chaigneau, è stata tra le prima a informare il sindaco di Firenze Dario Nardella. (LA NAZIONE)

La notizia riportata su altri media

Le immagini, seppur parziali, della violenta lite di venerdì notte, hanno provocato una forte indignazione in tutta Italia. Una «reazione» che è stata comunque violentissima e improvvisa come emerge dal video girato da un passante. (Corriere Fiorentino)

Nelle immagini si vede il tassista, un fiorentino di 53 anni, che si scaglia contro la turista, dandole prima un calcio agli stinchi e poi uno schiaffo. Un calcio e poi uno schiaffo in pieno volto. (Secolo d'Italia)

A cura di Biagio Chiariello. Una turista canadese è stata aggredita da un tassista a Firenze. La scena ripresa in un video Alcuni testimoni hanno ripreso la violenza in centro a Firenze. (Fanpage.it)

​Cliente aggredita da un tassista in centro

Questa non è Firenze”. Un tassista di Firenze ha aggredito una cliente, una donna originaria del Nord America, in centro città, nella notte del 13 gennaio. Al di là del procedimento disciplinare già aperto, il servizio taxi ha chiarito però che “ogni provvedimento relativo alla licenza non può che rientrare nella competenza esclusiva dell'amministrazione comunale" (Sky Tg24 )

"Una reazione terribile e assolutamente fuori luogo - ha aggiunto l'abate - che non però deve criminalizzare la persona e le persone e anzi restituire a tutti noi la consapevolezza che stiamo attraversando un momento difficile che superiamo con la coesione, la buona volontà e la riconciliazione di tutti i nostri cuori" (LA NAZIONE)

A rendere noto l'accaduto è stata la Socota, la cooperativa dei tassisti fiorentini. Immediata la reazione della società cooperativa dei tassisti che, dopo aver preso visione delle immagini registrate, ha aperto un provvedimento disciplinare. (Qui News Firenze)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr