Il Lombardia, capolavoro di Pogacar. Secondo uno splendido Masnada

Il Lombardia, capolavoro di Pogacar. Secondo uno splendido Masnada
malpensa24.it SPORT

Alle sue spalle sono rimasti Masnada e Alaphilippe, Adam Yates, Bardet, Gaudu, Roglic, Vingegaard, Valverde e Woods.

Il giovane fenomeno sloveno della UAE Team Emirates è il re del Lombardia, unico corridore in questa stagione capace di vincere due classiche monumento: spettacolare la doppieta Liegi-Lombardia.

Articolo a cura della redazione di Tuttobiciweb. ciclismo lombardia pogacar – MALPENSA24

L’ultima curva e poi la gioia per Pogacar, il secondo posto per uno splendido Masnada e a 51″ Yates ha regolato il gruppetto con Roglic giù dal podio. (malpensa24.it)

La notizia riportata su altri giornali

L'ultima gara è stato il Giro di Lombardia, svolto dall'irlandese al servizio di Michael Woods. Leggi anche - Daniel Martin annuncia il ritiro (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Le Roi Pogacar, un giovane signore in giallo che fa apparire semplici anche le cose difficili Pogacar sa di esser diverso da Evenepoel («lui è più potente nelle gare da un giorno») ma sa anche di essere un osso duro che non molla mai; è fieramente orgoglioso di essere sloveno. (Ufficio Stampa)

Bergamo 9 ottobre 2021 – La Città dei Mille ha accolto Il Lombardia a braccia aperte, e Il Lombardia l’ha ripagata regalando agli appassionati uno spettacolo all’altezza della fama di questa ultima gara “monumento” della stagione 2021. (Bergamo & Sport)

Il Lombardia 2021, Lorenzo Fortunato: “Contentissimo di poter essere con i più forti”

Il corridore transalpino ha violentamente sbattuto la testa, ma fortunatamente se l’è cavata con un leggero trauma cranico, senza perdita di conoscenza, e numerose abrasioni e contusioni multiple su gomiti, mani, spalla, anche e schiena. (SpazioCiclismo)

Gli azzurri si fanno vedere spesso e volentieri, bene o male c’è sempre un portabandiera che corre da protagonista 🔊 Ascolta L'Articolo. Si è concluso con la vittoria di Tadej Pogacar il Giro di Lombardia 2021. (InBici)

Una prestazione che fa ben sperare per il futuro che per il corridore emiliano sarà per i prossimi due anni ancora con la maglia della Eolo – Kometa. Guardo già al prossimo anno, lo immagino e lo sogno: e lo sogno bellissimo” (SpazioCiclismo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr