Cadice-Valencia: presunti insulti razzisti a Diakhaby - VIDEO

Cadice-Valencia: presunti insulti razzisti a Diakhaby - VIDEO
Per saperne di più:
Cagliari News 24 SPORT

La partita si stava svolgendo regolarmente e il risultato era di 1-1.

Presunto episodio di razzismo in Cadice-Valencia: Diakhaby abbandona il campo alla fine del primo tempo – VIDEO. Presunto caso di razzismo durante Cadice-Valencia.

L’arbitro ha provato a calmare le acque con due cartellini gialli, ma Diakhaby ha letteralmente perso il controllo ed è poi uscito dal campo, seguito dai compagni di squadra. (Cagliari News 24)

Ne parlano anche altre testate

Ecco il messaggio mandato dal club rossonero sui social:. «Siamo rattristati nel sentire di altri episodi razzisti che scuotono il mondo del calcio. Il Milan si schiera sempre contro il razzismo e dimostra vicinanza ai due giocatori, rispettivamente di Tottenham e Valencia, Sanchez e Diakhaby. (MilanNews24.com)

Bruttissimo episodio di razzismo durante la partita fra Cadice e Valencia, valida per la giornata della Liga. Marco Macca. Bruttissimo episodio oggi durante la partita fra Cadice e Valencia, valida per la giornata della Liga. (fcinter1908)

Non ho mai detto ne**o di merda. Se c’è un giocatore del Cadice che ha detto che sarei andato a chiedere scusa, lascerò il calcio. (Corriere dello Sport.it)

"Stop al razzismo", il Valencia si schiera con Diakhaby

Tanto che i compagni di squadra di Diakhaby si rivolgerebbero a Cala gridandogli: "Negro di m Spagna, presunto insulto razzista a Diakhaby: il Valencia lascia il campo, poi rientra 04 Aprile 2021. (la Repubblica)

Anche l'arbitro conferma di non aver sentito nulla. Juan Cala, il difensore del Cadice accusato di aver rivolto insulti razzisti a Mouctar Diakhaby, suo avversario nella sfida di Liga con il Valencia, ha respinto le accuse, affermando che merita la presunzione di innocenza. (La Gazzetta dello Sport)

Dopo l'episodio di razzismo di ieri durante la sfida con il Cadice, il club spagnolo ha pubblicato sui propri profili social una foto dell'intera squadra con le mani protese in avanti ed un chiaro messaggio: "Stop al razzismo". (Tuttosport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr