Treviso, la piccola Emma, 17 giorni, trovata morta nella culla. E nessuno ha capito perchè

Treviso, la piccola Emma, 17 giorni, trovata morta nella culla. E nessuno ha capito perchè
Formatonews INTERNO

Lo sanno bene i genitori della bimba deceduta per Covid dopo un mese in rianimazione.

Ma purtroppo è tutto stato inutile, Emma non ce l’ha fatta e a soli 17 giorni è volata in cielo.

Tragedia nel Trevigiano: una bimba di appena 17 giorni trovata morta nella culla.

Una neonata di 17 giorni – Emma Grespan è morta nella sua culla.

Ironia del destino, nel 2014 – riportava La Stampa – un’altra bambina di nome Emma morì anch’ella nella culla ad appena un mese di vita

(Formatonews)

Su altre testate

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Il lampo più luminoso nelle vite di mamma Alice e papà Francesco, non ancora trentenni, che non si spegnerà mai. (ilgazzettino.it)

Una neonata di 17 giorni – Emma Grespan è morta nella sua culla. Lo sanno bene i genitori della bimba deceduta per Covid dopo un mese in rianimazione. (Formatonews)

Medici e sanitari hanno fatto di tutto per salvare la piccola Emma ma, purtroppo, non c’è stato niente da fare “Non piangete, mamma e papà, Le lacrime vi impedirebbero di vedere le stelle. (Oggi Treviso)

Emma Grespan, la tragedia della piccola morta in culla a soli 17 giorni senza un perché - Il Mattino.it

La piccola Emma è improvvisamente mancata nel tardo pomeriggio di lunedì, il 26 aprile In poco più di due settimane sono passati dalla gioia assoluta per l’arrivo della loro prima figlia al dolore più profondo che si possa immaginare. (ilmessaggero.it)

Subito è scattato l'allerta al 118: sul posto oltre ad ambulanza e automedica era giunto anche l'elicottero. Una morte inspiegabile, misteriosa, dolorosa, ad appena 17 giorni dalla nascita. (TrevisoToday)

In poco più di due settimane sono passati dalla gioia assoluta per l’arrivo della loro prima figlia al dolore più profondo che si possa. Sono trascorsi così i 17 giorni di vita di Emma Grespan. (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr