Medico con il vaccino ma senza green pass a Ferrara

Medico con il vaccino ma senza green pass a Ferrara
Approfondimenti:
il Resto del Carlino SALUTE

Dal ristorante, al cinema l’elenco delle cose che il professionista rischia di non poter fare se non gli dovesse arrivare la carta verde è piuttosto lunga.

Se volessi andare, ad esempio, in Puglia come posso prenotare ora se non ho il green pass?"

Il professionista, nonostante si sia sottoposto lo scorso 26 gennaio alla seconda dose di Pfizer non riesce ad ottenere il ‘Green pass’ e il motivo di questa mancata ricezione è incomprensibile. (il Resto del Carlino)

Su altri media

207 fra pediatri di libera scelta, medici di medicina generale e specialisti su oltre 3mila (vaccinato il 93,3%). Le polemiche non si placano ma il cerchio sui sanitari No Vax ormai si sta inesorabilmente stringendo (Corriere della Sera)

Quanti sono i medici non vaccinati in Veneto. In totale, solo per quanto riguarda i medici, si parla di 583 dirigenti medici su 10.400 non ancora vaccinati (vaccinato il 92,5%). Il sospetto di cui parla il ‘Corriere della Sera’ è che quanto dichiarato sia in realtà una scusa, anche se non facilmente verificabile. (Virgilio Notizie)

Tale danno economico si ripercuote, puntualmente, sui medici di famiglia ignari e assolutamente non responsabili di inefficienze amministrative». I medici sono disponibili a restituire le somme percepite, ma chiedono che il tutto avvenga secondo modalità concordate e non in una unica soluzione (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Morto il medico di base Gino Iannetti: era andato a riposare e non si è più risvegliato

Se i medici hanno ricevuto somme impropriamente devono ovviamente restituirle, ma non si può chiedere che lo facciano in un colpo solo Lo fanno attraverso un documento firmato dall’intersindacale di categoria Smi, Snami, SiM Cgil Fp, Ugs medici su ciò che accade in Puglia (BariToday)

I medici convenzionati devono poter usufruire della copertura assicurativa e dei conseguenti riconoscimenti economici". "Non è servito il sacrificio più di 350 medici, di cui più della metà medici di famiglia, per far estendere le tutele sul lavoro a tutta la categoria. (Quotidiano Sanità)

Domenica pomeriggio il medico dopo aver pranzato con i famigliari si era messo a letto per il riposino pomeridiano. La moglie, medico anche lei, lo va a svegliare verso le 14 e si accorge subito che qualcosa non va. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr