Scuola, FI: "Sorge il dubbio che in Puglia la situazione sia molto più grave di quanto venga detto"

Scuola, FI: Sorge il dubbio che in Puglia la situazione sia molto più grave di quanto venga detto
Maria Luisa Saponara INTERNO

E a proposito dell’ultima ordinanza con la quale Emiliano manda tutti gli studenti in Dad chiedono: “Nasconde dati sul contagio?”. “Se Emiliano ha deciso di obbligare le scuole alla didattica a distanza, sorge il legittimo dubbio che in Puglia la situazione sia molto più grave di quanto venga detto e che ci siano dati non diffusi sul contagio.

adv. Perché la Dad determina povertà educativa, abbandoni scolastici e difficoltà di apprendimento e, quindi, si tratta di una scelta dolorosa che una Giunta regionale può adottare solo in casi estremi di necessità”, scrivono questo in una nota i consiglieri regionali di Forza Italia Stefano Lacatena, Giandiego Gatta e Paride Mazzotta

Perciò, visto che siamo l’unica Regione in zona gialla ad adottare misure restrittive, chiediamo di conoscere la verità e il quadro epidemiologico sotteso alla decisione di Emiliano: diversamente, infatti, non si spiegherebbe. (Maria Luisa Saponara)

Ne parlano anche altri media

La Regione del resto, carte alla mano, si è impegnata a una massiccia campagna di vaccinazione, forte di un tasso di adesione nelle file del personale scolastico fra il 70 e l'80 per cento. (La Repubblica)

Più che un sabato sera di zona gialla o arancione, sembra la vigilia di Natale. Corso Cavour, Corso Vittorio Emanuele ed altre strade del centro, sono affollatissime di ragazzi e ragazze presi dalla movida del fine settimana, ignorando del tutto la presenza del COVID. (Puglia In)

L'ennesima ordinanza sulla scuola che prevede la Didattica a Distanza per le prossime settimane, emanata senza alcun coinvolgimento del mondo scolastico, non può che giustificarsi per i dati sulla diffusione del contagio molto più gravi rispetto a quelli diffusi dalla Regione Puglia (AndriaViva)

Coronavirus, variante inglese in Puglia. La task force a Emiliano: "Casi in aumento servono misure più restrittive"

L'ennesima ordinanza sulla scuola emanata senza alcun coinvolgimento del mondo scolastico, non può che giustificarsi per i dati sulla diffusione del contagio molto più gravi rispetto a quelli diffusi dalla Regione Puglia (CoratoViva)

Il fatto però che alcune aziende sanitarie come quella di Lecce, Taranto, abbiano prorogato i contratti precari sino a marzo, non significa che verranno ulteriormente riconfermati, come ha spiegato lo stesso presidente della task force - Quando una persona moriva, eravamo noi a chiudere quel sacco nero, senza poter dare niente ai familiari, se non la triste notizia. (ilGiornale.it)

Questo dato, associato alla variante inglese che è contraddistinta da una maggiore trasmissibilità, induce a ritenere che si è aggravato il rischio di trasferimento del virus in ambito familiare”. “In occasione del monitoraggio settimanale sui contagi nell’ambito scolastico, abbiamo riscontrato tra bambini e adolescenti un maggior tasso di diffusione del virus. (Il Quotidiano Italiano - Bari)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr