Trasporto aereo, situazione critica, Fit-Cisl Toscana: "Settore strategico per la ripresa, non va abbandonato"

Trasporto aereo, situazione critica, Fit-Cisl Toscana: Settore strategico per la ripresa, non va abbandonato
piananotizie.it ECONOMIA

Un risultato invece quasi sui livelli del 2019 è stato quello del trasporto delle merci, con circa 13 mila tonnellate.

Al Governo chiediamo che il trasporto aereo sia inserito nel piano di ripresa economica e messo al centro della ripresa del Paese”.

– La situazione in Toscana sul fronte del trasporto aereo è ancora fortemente critica con voli quasi azzerati e un andamento della pandemia che non lascia intravedere una rapida soluzione. (piananotizie.it)

La notizia riportata su altre testate

E’ in ginocchio il trasporto aereo del Friuli Venezia Giulia, interessato, così come tutti gli scali italiani, da una crisi senza precedenti. “In questo momento – conclude Pittelli – non riteniamo opportuno e immediatamente utile il ricorso alle manifestazioni di piazza: certo è che restiamo pronti alla mobilitazione se questo tema non sarà tenuto nella massima attenzione” (Il Friuli)

Addirittura 2025 invece se – nello scenario peggiore – la campagna vaccinale ritardasse così tanto da raggiungere risultati apprezzabili solo alla fine del prossimo anno.Lo studio si concentra però anche sulleche il settore sarà costretto a implementare a causa della pandemia. (Il Messaggero)

Ricordiamo a tutti gli attori protagonisti della vertenza che l’aeroporto Leonardo da Vinci rappresenta circa il 10 per cento del Pil della Regione Lazio con più di 40.000 occupati in considerazione dell’indotto. (IlFaroOnline.it)

"Non abbandonate i lavoratori del trasporto aereo"

Così il ministro dell’Agricoltura, Stefano Patuanelli, durante il Consiglio nazionale di Coldiretti. (LaPresse) – “Non è accettabile che nel nostro Paese si passi a un sistema di etichettatura dove una bevanda zuccherata creata in laboratorio risulta più sana del nostro parmigiano o del nostro olio d’oliva. (LaPresse)

Il terzo scenario, quello che ovviamente i lavoratori si augurano di non vedere, prevede una distribuzione su larga scala dei vaccini solo a fine 2022, viaggi limitati allo stretto necessario e quindi una ripresa non prima del 2025. (Notizie - MSN Italia)

Il trasporto aereo va sostenuto non solo finanziando le imprese, ma anche ponendo attenzione ai lavoratori, soprattutto quelli a basso reddito e quelli rimasti senza stipendio". Abbiamo detto e diremo che consideriamo il trasporto aereo alla base della ripresa economica, non solo per i dipendenti del settore ma anche per tutta la filiera toscana che va dal turismo, alla ristorazione, al commercio. (Qui News Pisa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr